A Roma il primo incontro nazionale di “Terra Nostra”

20151127_132418Sala gremita quella che ha accolto a Roma il primo incontro nazionale del comitato “Terra nostra – Italiani con Giorgia Meloni”, nato dall’iniziativa di uomini e donne attivi nella politica nell’imprenditoria e nella società che lanciano la sfida per creare una casa per tutti gli italiani che vogliono difendere l’interesse nazionale.

“Ci siamo messi in gioco per sostenere le capacità di Giorgia Meloni e ricostruire una destra con la ‘d’ maiuscola. Vogliamo dire cose che non sono state dette e dire le cose sulle quali abbiamo idee nuove, anche diverse”, ha detto l’ex sottosegretario alla difesa ed ingegnere aeronautico Giuseppe Cossiga, fra i promotori del comitato.

“Vogliamo rafforzare il centrodestra creando qualcosa che non ghettizzi e che rappresenti chi non si riconosce nelle politiche del governo – ha sottolineato un altro dei promotori, il parlamentare ex Movimento 5 Stelle Walter Rizzetto – non vogliamo lasciare temi come i diritti civili, il lavoro, l’ambiente, in mano alla sinistra. In ‘Terra nostra’ ho trovato persone serie e oneste e che credono che la politica debba partire dal basso ed occuparsi della qualità della vita dei cittadini”.

Proviene dal Nuovo Centrodestra l’ex parlamentare ed eurodeputato Erminia Mazzoni: “Il partito di Alfano aveva di buono solo le parole ‘nuovo’ e ‘destra’ nel nome – ha detto – Terra nostra è la casa in cui non vergognarsi più di essere un politico: in questi anni mi son sempre sentita un soggetto messo al bando”.

Da Pisa è arrivato Diego Petrucci, avvocato esperto nella tutela degli interessi degli investitori nel rapporto con le banche, che sta lavorando all’aggregazione di liste civiche in tutta Italia, che ha sottolineato come sia “necessario rimettere le esigenze dei cittadini al centro delle politiche, lavorando sui territori e stando con il fiato sul collo alle istituzioni”.

In platea ad ascoltare le proposte e le idee del comitato “Terra nostra”, anche Giorgia Meloni insieme ad alcuni parlamentari e rappresentanti di Fratelli d’Italia.

Redazione

Redazione1910 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • monica cappellini Reply

    27 novembre 2015 at 5:36 pm

    chissa’ che nella ns terra o terrranostra non vi sia anche la salvezza di Budelli venduta da funzionari dell’istituto geografico nazionale attraverso Barclays’ bank
    che schifo

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it