Allarme di Frontex: nel 2015 già 800mila i migranti entrati in Ue

img1024-700_dettaglio2_Marina-Miliatare-immigrati-Messina3Sono 800 mila circa le persone entrate in maniera clandestina nell’Unione Europea dall’inizio del 2015. A dirlo è stato Fabrice Leggeri, responsabile dell’agenzia europea di sorveglianza delle frontiere, Frontex, nel corso di un’intervista con il quotidiano tedesco Bild. Il funzionario dell’agenzia ha chiesto agli stati Ue di tenere agli arresti tutti coloro che non hanno i requisiti per l’asilo politico ed inviarli in maniera rapida nei paesi d’origine. “L’afflusso di migranti non ha ancora raggiunto il suo picco”, ha aggiunto, preannunciando una nuova ondata migratoria.

 

 

Redazione

Redazione1911 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • Mar il Ligure Reply

    4 novembre 2015 at 4:29 pm

    Mi immagino già, una bella sanzione comunitaria per non aver gestito i flussi, impedendo ai non aventi diritto di entrare illegalmente in altri Paesi e, comunque, creando disordine, soprattutto economico, in Italia. Oltre il danno anche la beffa.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it