Amnesty International ammette i crimini di guerra palestinesi contro Israele: missili sui civili

20150326_israeleokSi tratta di una svolta storica, perché per la prima volta Amnesty International rivolge l’attenzione sui missili che i terroristi palestinesi hanno lanciato contro Israele. L’organizzazione non governativa che si occupa della tutela dei diritti umani renderà pubblico nella giornata di domani 27 marzo un rapporto di 63 pagine sui crimini di guerra dei gruppi armati palestinesi durante il conflitto della scorsa estate.
Secondo Philip Luther, direttore del programma di Amnesty International per Medio Oriente e Nord Africa, «I gruppi armati palestinesi, compresa l’ala armata di Hamas, hanno ripetutamente lanciato attacchi che hanno ucciso e ferito cittadini innocenti».

Dunque è confermata la versione del governo israeliano, secondo cui i missili erano rivolti ad obiettivi civili. Una violazione del diritto umanitario, secondo Amnesty International, che spiega anche come non si sia trattato di episodi isolati. Nel dettaglio, sono state bersagliati
scuole, ospedali e una chiesa greca ortodossa nella città di Gaza.
A raccontarlo sono gli stessi residenti che hanno visto con i loro occhi i missili sfiorare le loro case.

Il 28 luglio scorso, sempre secondo Amnesty International, sarebbero stati 13 i civili uccisi nel campo profughi di Shati da un missile palestinese. Secondo il rapporto, i missili di Hamas non hanno una mira precisa ed espongono la maggioranza degli israeliani al pericolo di bombardamento.
Sarebbero 4881 i missili rivolti ad Israele nel periodo dall’8 luglio al 26 agosto. Di questi, 243 sono stati intercettati dal sistema difensivo di Israele, mentre altri 31 hanno colpito la striscia di Gaza.

Foto: Il Messaggero

Riccardo Ghezzi

Riccardo Ghezzi1205 Posts

Giornalista pubblicista, scrive di sport e politica su testate locali piemontesi. Appassionato di politica da sempre, ha un unico pregio: non essere mai stato di sinistra in vita sua

Commenta con il tuo account social

4 Comments

  • giuseppe Reply

    26 marzo 2015 at 10:19 pm

    seppur con decenni di ritardo, si stanno muovendo….Amnesty International dovrebbe anche condananre Fratelli Musulmani-Hamas per crimini contro i cittadini di Gaza

  • Lisa Reply

    28 marzo 2015 at 8:29 pm

    Riccardo, però è vero che continua a condannare Israele. Come tutte le ONG, anche questa è sinistrata e antisemita.

  • Frank Reply

    29 marzo 2015 at 3:01 pm

    Secondo m è solo un espediente per mostrasi equilibrata. Amnesty International è rossa come il fuoco ed ha sempre sparato a zero contro Israele senza dare mai conto dei proditori attacchi di Hamas che non colpiscono i civili “incidentalmente”, ma li scelgono proprio come targets preferenziali.
    E che dire degli stessi palestinesi di cui i terroristi di Hammas si fanno scudo, costringendoli a non abbandonare i caseggiati da cui loro sparano rockets contro Israele?
    Ma su questo l’ipocrita elefante di Amnesty continua a tacere… eppure si spaccia come istituzione in difesa degli oppressi….

    • Paolo Reply

      31 marzo 2015 at 6:54 am

      Ma… la sedicente organizzazione A.I., ha una vera utlità? 🙁

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it