Auto di servizio ai dirigenti: fine della pacchia. Pubblicato il D.P.C.M. attuativo

lampeggiante_autoblu.jpgRiportiamo il comunicato del Nuovo Sindacato di Polizia in merito all’utilizzo delle auto di servizio da parte dei dirigenti.
Il nuovo D.P.C.M. pubblicato sulla gazzetta ufficiale l’ 11 dicembre 2014 (Determinazione del numero massimo e delle modalità di utilizzo delle autovetture di servizio con autista adibite al trasporto di persone) prevede max 5 autovetture per tutte le amministrazione Centrali, ivi comprese le Forze di Polizia. (così stabilisce il decreto).

Tutti i dirigenti, vice dirigenti, funzionari (a prescindere dall’incarico ricoperto) nonchè prefetti senza incarichi pertanto, dovranno farsela a piedi e dovranno portarsi con i propri mezzi sul posto di lavoro, pena il risarcimento per danno erariale. Questi potranno utilizzare l’auto in via non esclusiva, solo per spostamenti dettati per motivi di servizio. La reiterazione dell’uso abusivo dell’auto con autista personale oltre al danno erariale e al peculato d’uso, potrà integrare persino il reato di cui all’Art. 323 c.p. (Abuso d’ufficio) poichè usufruire illegittimamente dell’ auto di servizio, in violazione del predetto decreto, per farsi venire a prendere a casa e farsi riportare, a prescindere dal luogo di residenza dell’utilizzatore, è indubbio che costituisca a tutti gli effetti “un ingiusto vantaggio patrimoniale“.

L’art 3 comma 1 del citato DPCM infatti stabilisce che “l’utilizzo delle autovetture di servizio è consentito solo per ragioni di servizio che non comprendono lo spostamento tra abitazione e luogo di lavoro in relazione al normale orario di ufficio.” Anche se il decreto pone un termine ultimo per ridurre il numero di auto, fissato per il 31 dicembre 2015, sarà necessario dare attuazione da subito alle citate disposizioni, tenuto conto del numero complessivo di vetture che la nostra amministrazione al momento utilizza in maniera impropria.
Il nuovo sindacato di polizia, a decorrere dal 1 gennaio 2016, è orientato a procedere nei confronti di tutti coloro che continueranno a fare un uso improprio delle auto di servizio senza averne il diritto. Si prega tutto il personale di aiutarci a ridurre al minimo i malcostumi che attanagliano questa amministrazione, segnalando all’indirizzo segnalazioni@nsp-polizia.it tutti i casi di uso improprio, al fine di poter diffidare i responsabili e successivamente denunciarli nelle sedi competenti.

Guido Lanzo

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • gbravin Reply

    11 aprile 2015 at 4:36 pm

    Dunque, se ho capito bene, il sindacato dovrà controllare se qualcuno ne trae vantaggio?

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it