Berlusconi assolto: la rosicata di Sabina Guzzanti

Immagine 4Non ci vuole stare. Sabina Guzzanti non ha preso affatto bene l’assoluzione definitiva di Silvio Berlusconi nel processo Ruby e si è abbandonata ad un livoroso sfogo su facebook. In un post intitolato “Non ci sono prove che Berlusconi sia Berlusconi”, la soubrette, nota esperta di diritto, lancia gravi accuse nei confronti dei giudici della Corte di Cassazione: “L’unica cosa provata è che questi giudici della CASSAZIONE sono dei giudici in primis perché prendono lo stipendio da giudici e poi perché sono stati nominati giudici da personaggi simili niente popo’ che allo stesso statista: stessa stoffa, stesso stile, stesse frequentazioni, stesse logge”. Un’invettiva al termine di una breve sentenza di colpevolezza emanata dalla Guzzanti.
Ecco il testo della rosicata:

NON CI SONO PROVE CHE BERLUSCONI SIA BERLUSCONI

Primo, non ci sono prove che sapesse che Ruby era minorenne. E se ignorare che c’è un divieto di sosta non ha mai assolto nessuno quella ragazza è una puttanelle e le è andata fin troppo bene, se vogliamo parlare di tutele di minori, se invece vogliamo parlare del fatto che tutti sono uguali davanti alla legge allora stiamo facendo politica. Dice ma lo dice la costituzione: appunto.

Secondo, secondo la cassazione RUBY dice bugie.
Ha detto addirittura che Berlusconi faceva sesso con la Carfagna e la Gelmini. Totalmente inattendibile.

I giudici si limitano a registrare che la ragazza ha cambiato versione più volte. Non collegano questi cambiamenti ai milioni che ha ricevuto.

Non li collegano con l’indicazione che arrivò dallo statista: “fai la pazza”.

Non è provato il nesso tra questa richiesta e il pagamento.

Non è provato che Berlusconi che secondo la moglie era MALATO per le ninfette, sapesse che Ruby era minorenne.
Il fatto che ci fosse il precedente di Noemi non è una prova.

Sanno bene i giudici quello che è accaduto, cioè che il Presidente del Consiglio ha ordinato alla questura di togliere Ruby minorenne dalla tutela dell’assistente sociale e rimetterla a BATTERE.

La bimba viene affidata alla Minetti.
La Minetti che per questo caso è stata condannata, procacciava le ragazze per le feste del premier. Ma non è provato che il premier sapesse che venivano procacciate delle ragazze per le sue feste.
E che quindi mettere una ragazza nelle mani della Minetti significasse rimetterla nel giro della prostituzione e che lui lo sapesse.

Il fatto che la Minetti poi la accompagni a casa di un’atra prostituta cosa prova?
Ci vogliono le prove signori cari, non i teoremi.
L’unica cosa provata è che questi giudici della CASSAZIONE sono dei giudici in primis perché prendono lo stipendio da giudici e poi perché sono stati nominati giudici da personaggi simili niente popo’ che allo stesso statista: stessa stoffa, stesso stile, stesse frequentazioni, stesse logge.

Riccardo Ghezzi

Riccardo Ghezzi1205 Posts

Giornalista pubblicista, scrive di sport e politica su testate locali piemontesi. Appassionato di politica da sempre, ha un unico pregio: non essere mai stato di sinistra in vita sua

Commenta con il tuo account social

11 Comments

  • luca Reply

    11 marzo 2015 at 4:53 pm

    Ajaha quanto godo a vederla rosicare…nn mi ci metto nemneno a smentire le numerose cazzate scritte

  • emi Reply

    11 marzo 2015 at 6:40 pm

    poveretto anziano come è credo che starebbe in un ospizio lussuoso!

  • Mirella Reply

    11 marzo 2015 at 8:29 pm

    c’è solo una verità, quando si hanno soldi e si è corrotti, la si fa sempre franca.

    • giuseppe Reply

      11 marzo 2015 at 8:58 pm

      rosica rosica…. sinistrata e7o grillina ! ma come, non dicevate che la magistratura aveva sempre ragione quando condananva Berlusconi, rosicaaaaaaaaaa.

  • metello Reply

    11 marzo 2015 at 8:29 pm

    Ma quando la stessa cassazione lo ha condannato non era perché siamo in un vero stato di diritto retto da giudici indipendenti e assolutamente fuori dalla volontà politica? Mah non ci capisco più niente!

  • giuseppe Reply

    11 marzo 2015 at 8:42 pm

    che goduria vedere che i sinistri e grillini gli sia andato per traverso il pasto!

  • Franca Reply

    12 marzo 2015 at 12:17 am

    Io credo che ci sarà una moria x autoitossicazione da veleno, troppo tempo passato a versare veleno su una persona che mai ha fatto del male: ma che male è stato fatto agli italiani, che sono milioni e x questo odio hanno dovuto subire stravolgimenti politici!

    • Paolo Reply

      13 marzo 2015 at 1:17 pm

      ..magari forsse vero!!! :-)…

  • Frank Reply

    12 marzo 2015 at 5:39 am

    Berlusconi avrebbe realmente potuto rappresentare la soluzione per far crescere e stabilizzare l’Italia e chi nega l’infame persecuzione da lui subita ad opera di una certa magistratura, trasuda iprocrisia da tutti i pori. Lo stesso dicasi per il vero e proprio colpo di stato compiuto dal trio Napolitano-Monti-Merkel per farlo fuori, quando la Germania mise in vendita una montagna di titoli di stato italiani facendo così salire vertiginosamente lo spread e falcidiando la nostra economia.
    Ciò detto, per puro amore di verità, va però rilevato che Berlusconi è stato abbastanza sprovveduto perché ha infilato i piedi in ogni tombino che i suoi infaticabili avversari gli spalancavano sotto i piedi.
    Non si sentiva alcun bisogno del “Bunga-Bunga” che, pur non avendo nulla a che fare con la gestione politica di un paese in difficoltà, lo ha però immancabilmente esposto al biasimo morale di una congura parte dei suoi elettori. I rapporti poi con Lele Mora e quell’infido cortigiano di Emilio Fede, che gli ha fatto più danni di un intero suqadrone di Santoro, è stato il colpo di grazia che lo ha sostanzialmente spazzato via dalla politica. Adesso è vecchio, accasciato dai troppi colpi ricevuti ed il suo carisma si e irrimediabilmente offuscato. Perché, come spero, la destra possa sopravvivere, ha realisticamente bisogno di un altro leader che la guidi.

  • Berlusconi assolto: la rosicata di Sabina Guzzanti | aggregator Reply

    12 marzo 2015 at 5:35 pm

    […] Berlusconi assolto: la rosicata di Sabina Guzzanti […]

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it