Bimbo autistico via dal B&B per non disturbare i clienti

La denuncia del giornalista Gianluca Nicoletti sul suo blogIl piccolo, 7 anni, di Ravenna, era a Roma con i genitori per un day hospital

Cacciato da un bed and breakfast vicino al Vaticano perché avrebbe potuto disturbare gli altri clienti. È accaduto a un bambino autistico di 7 anni di Ravenna che era a Roma con i genitori per un day hospital nel reparto di neuropsichiatria infantile del Bambino Gesù.

Sgraditi

A raccontare la storia corredata da testimonianze vocali, sul blog www.miofiglioautistico.it, il giornalista e scrittore Gianluca Nicoletti: «Elena arriva assieme al marito e al piccolo, Roma è scossa dal temporale e il bambino è già nervoso per il viaggio. Sorgono problemi per il parcheggio e si apre una discussione quando hanno già scaricato le valigie perché il titolare comincia a esternare poca disponibilità ad accogliere un autistico che si butta per terra e fa chiasso. Teme che gli altri ospiti possano lamentarsi e nel caso avrebbe dovuto “chiamare i carabinieri”. Alla fine ai genitori viene fatto capire che sarebbe meglio che se ne andassero. Passano la notte a casa di parenti ad Ardea che dista ben 50 chilometri».

La conferma

«Il giorno dopo – continua il racconto del giornalista – inizia il day hospital, ma il bambino è stressato e scosso. Il neuropsichiatra trova difficoltà a osservarne i comportamenti e la trasferta rischia di essere vanificata. Qualcuno, per sincerarsi che non ci sia stato un fraintendimento, telefona al B&B chiedendo di voler prenotare una stanza per una famiglia con un bimbo autistico. Dall’altra parte del telefono viene raccontato l’episodio del giorno precedente, specificando che se il bambino ha gli stessi comportamenti sarebbe meglio che scegliessero un altro posto».

corriere.it

Redazione

Redazione1901 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it