Capolavoro Ue: sugli scaffali russi formaggio iraniano al posto del Parmigiano

1378997508-parmigiano-reggiano

Le sanzioni europee nei confronti della Russia hanno funzionato. Oggi Rosselkhoznadzor, l’ente russo per i controlli fitosanitari, ha annunciato che molto presto sugli scaffali degli negozi del paese sarà disponibile il formaggio iraniano. Secondo quanto riportato da diversi media russi, Aleksei Alekseenko, funzionario di Rosselkhoznador, ha annunciato che controlli effettuati sui formaggi della Repubblica islamica hanno avuto esito positivo.

«Ora – ha detto – si deve firmare un protocollo specifico sulle condizioni della consegna e la garanzia della sicurezza del prodotto e si inizieranno le consegne». Da circa un anno la Russia, in risposta alle sanzioni economiche varate dai paesi dell’Ue, ha vietato l’importazione di alcuni prodotti alimentari europei, tra i quali il nostro parmigiano. Che sarà sostituito, per l’appunto, proprio dal formaggio made in Teheran.

Redazione

Redazione1905 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • giuseppe Reply

    20 ottobre 2015 at 9:22 pm

    Vergogna Unione Europea
    E’ ora di finirla di prendere ordini dal filo islamico Barak Hussein Obama, la Russia é nostra amica, e con le sanzioni ci auto danneggiamo. Vergogna Unione Europea

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it