Che cos’è il Fronte Nazionale per l’Italia: intervista a Lucio Nevi

lucionevi Da un po’ di mesi a questa parte, su facebook circola una fiamma molto simile a quella del rimpianto Movimento Sociale Italiano: è questo il simbolo del Fronte Nazionale per l’Italia (FNI), un nuovo partito politico che, al grido “né destra, né sinistra”, sta riscuotendo consensi in tutta Italia, accorpando in un’unica area politica soggetti provenienti da differenti esperienze, ma che oggi si rispecchiano nei punti del programma di questo, sì nuovo, ma solido e lanciatissimo partito.

Qelsi oggi intervisterà Lucio Nevi, Segretario Nazionale e Coordinatore Estero del Fronte Nazionale per l’Italia, il più “attivo” ed apprezzato membro dell’FNI sul social network di Zuckerberg.

Come è nato e perché è nato il Fronte Nazionale per l’Italia?
Il Fronte Nazionale per l’Italia è nato dalla libera e spontanea aggregazioni di normali cittadini, assolutamente non “professionisti della politica”, provenienti tutti dal mondo del lavoro, tutti nauseati dell’attuale classe politica e dirigente italiana.
All’inizio abbiamo creato il partito con proprio quattro amici, visto che nel panorama politico italiano non ci sentivamo rappresentati piu’ da nessuno, anzi nessuno rappresentava i nostri valori (quelli con i quali siamo cresciuti) e i nostri ideali.
In Italia viviamo quasi in una situazione schizofrenica, dove il normale vecchio buon senso e’ bandito da decisioni che dovrebbero essere di tutto meno che ideologiche.
Ecco, noi abbiamo voluto creare un Partito Nuovo, un partito che abbia al centro della propria azione politica il buon senso: un buco nella strada non e’di destra o di sinistra, e’ un buco nella strada.Punto.E se non lo ripari di rompi qualcosa!
Poi naturalmente restava e, purtroppo, resta la questione morale della classe politica e dirigente attuale, squalificata alla luce di scandali continui, e continuati, come quello di Mafia Capitale, assolutamente per noi inacettabile sotto ogni aspetto e punto di vista.

Il 20 giugno scorso a Roma, al Family Day, in mezzo ad 1 milione di persone presenti in piazza san Giovanni eravate l’unico partito autorizzato a mostrare simboli politici in loco. Come mai?
Perché siamo un partito coerente e affidabile, nei fatti e nei comportamenti: sia dei nostri militanti, ma ancor di più dei nostri dirigenti, scelti sempre con cura e dopo accurati controlli.
Non si possono porre in essere battaglie politiche e mediatiche a difesa della famiglia tradizionale se poi nel privato ci si comporti in modo immorali o quantomeno discutibile o “disordinato”.
Non tolleriamo nessuna apertura verso pratiche aberranti ed inconcepibili quali “uteri in affitto”, “mamme in vendita”, od anche verso la cosiddetta “step child adoption” ; con ciò, però, non vuol dire che noi non siamo disponibili a discutere con varie associazioni a difesa dei diritti, come per esempio quelli degli omosessuali: naturalmente siamo per il riconoscimento di alcuni diritti civili fondamentale degni di un Paese realmente democratico e moderno; tuttavia tali diritti potranno essere riconosciuti solo nella misura in cui il loro riconoscimento non faccia perdere di vista le nostre tradizioni, la centralita’ della famiglia nella Societa’ e che quindi non ci allontanino dalla consapevolezza di chi siamo e da dove veniamo.
Infine non perdiamo neanche tempo infine a parlare dei novelli Frankenstein dei vari figli in provetta o selezionati geneticamente.

La maggior parte dei partiti della vostra stessa area oggi si occupa di immigrazione e legittima difesa. Benché siano tematiche importanti anche per voi, il FNI si prodiga fermamente nel contrasto al gender e a tutela della famiglia tradizionale. Come mai questa differenza di priorità?
Potrei liquidare la domanda con una battuta dicendo che anoi non piacciono i luoghi affollati o le compagnie allargate…o quelle poco raccomandabili!
Siamo invece convinti, in merito alle tematiche di cui prima accennava, che il problema sia meramente interpretativo. Lo Stato deve funzionare: quindi certezza della pena!
Le Forze dell’Ordine devono poter operare serenamente sapendo che per i delinquenti la pena è una certezza. Queste è l’unica soluzione per le tematiche di cui prima: le leggi ci sono, noi le faremo rispettare.E senza guardare in faccia a nessuno!
Per quanto riguarda le nostre battaglie pro famiglia naturale e tradizionale, contro quindi la teoria del gender, bisogna partire dal presupposto per cui noi siamo convinti che la famiglia sia l’istituzione più importante da prima che esistesse la scrittura: cioe’ a memoria d’uomo.
Senza famiglia non esiste società. La famiglia è il pilastro più importante di tutta la civiltà umana, da sempre. Difendere la famiglia in tutte le sue componenti è una battaglia di civiltà.
Come difendere e tutelare la donna, elemento centrale e portante della famiglia: la donna e’ il pilastro della famiglia.

Mr Nevi, come la chiamano lì a Londra, se la sentirebbe di fare un gioco? Faccia finta di essere intervistato da LeIene. Dovrà rispondermi di getto e sinteticamente, comunque con le prime cose che le vengono in mente; ci sta?
Ok, che paura!

NCD?
Partito di plastica come una bottiglia d’acqua vuota, non piu’ riciclabile.Ovverosenza ragione di esistere. È servito solo a legittimare una situazione antidemocratica allucinante: gli ultimi tre governi sono stati realizzati grazie a manovre di palazzo e un colpo di stato architettato a Parigi e Berlino.

Fratelli d’Italia?
Predicano bene, razzolano male. È troppo comodo ora, oggi 30 Ottobre 2015, essere contro l’Europa, contro l’Euro e contro l’immigrazione clandestina, mentre quando erano al governo firmarono tutti i Trattati Internazionali che, non solo erano e sono contrari alla nostra Costituzione, ma anche sono contrari agli interessi nazionali ed alle legittime aspirazioni del Popolo Italiano: vuoi una famiglia? Non puoi permettertela. Vuoi aprire un’azienda? Ti ammazzano di tasse. Vuoi una casa? Nessuno di aprirà un mutuo. Vuoi una casa popolare? Sei ultimo in classifica.
Sei senza lavoro? Sei esodato? Non arrivi a fine mese?…e via cosi’.
Le risposte potete darvele da voi che e’ lo stesso!
Comuqnue la situazione che stiamo vivendo oggi e’ il risultato di come hanno governato fin’ora.E se siamo conciati cosi’ e’ grazie a quello che sono andati a firmare!
Troppo facile ora fare le verginelle.

M5S?
Partito creato a tavolino dalle logge d’oltreoceano.
Manovra già vista negli anni passati, da “Mani Pulite” in giu’, passando dalla Lega quando fece cadere Berlusconi nel ‘94 , girando poi per “L’Italia dei Valori”, questo costruito ad hoc a sinistra per imbavagliare il dissenso e convogliare la protesta su un unico binario morto, l’ennesimo.

Qual è la “strategia politica” del Fronte Nazionale per l’Italia? Come vi propone per accrescere nei consensi?
Come dicevo all’inizio di questa intervista, il Fronte Nazionale per l’Italia nasce dal basso: dalla gente, in mezzo alla gente, per la gente, quindi al servizio dei cittadini.
Noi ci siamo messi in ballo per servire.
Siamo anche convinti della necessità e della voglia di tornare a vivere la politica quotidianamente, dalla piazza al circolo.
Gli Italiani oggi, dopo tutti gli scaldali della politica, hanno bisogno di persone assennate, seria, competenti: noi non andiamo a fare promesse fantasmagoriche da venditore di pentole come Renzi.
Siamo stufi di personaggi del genere.
Noi i miracoli non li promettiamo!
La nostra filosofia e’ quella del parlare poco e lavorare molto, bisogna dimostrare ai nostri connazionali la genuinità del nostro programma, ogni ora, ogni giorno, ogni mese, sempre: verba volant, facta manent!

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • Marino Reply

    1 dicembre 2015 at 12:54 pm

    Voi volete far perdere il centro destra.Viva FI,fratelli d’Italia e Salvini

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it