Delirio del prete anti-Salvini:”La Gelmini si faccia infibulare”

GENOVA DON PAOLO FARINELLI (Agenzia: MACCARINI) (NomeArchivio: DON__3fu.JPG)

“La Gelmini o di Salvini rappresentano tutto il contrario di quello che il presepe dovrebbe rappresentare. Io non faccio il presepe da diversi anni, un anno ci ho messo tre bambini di colore diverso, un parto plurigemellare della Madonna”. Sono le dichiarazioni choc di  Don Paolo Farinella, il prete anti-Salvini, intervista a La Zanzara.

“Mi dà fastidio che Salvini porti in giro il presepio come simbolo di civiltà che è una cosa obbrobriosa”. “Non credo nel presepe, nel senso che San Francesco l’aveva fatto nel 1200 per esprimere l’estrema povertà, oggi è una ninna nanna per togliersi uno sfizio.”

“La Gelmini che canta tu scendi dalle stelle mi fa schifo, è sempre andate con Berlusconi, con quel gran porco, poi ha rovinato la scuola, senza Berlusconi sarebbe stata una nullità assoluta, che si faccia infibulare e che non vada a cantare tu scendi dalle stelle.”

“Il giubileo è una forma di esibizionismo, uno va li e pensa di lavarsi i peccati. Il Papa si trova in una situazione complicata, lo ha fatto per motivi di equilibri interni, per rafforzarsi”.

Redazione

Redazione1910 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

3 Comments

  • Paolo Reply

    10 dicembre 2015 at 10:57 pm

    Per senso di continuità logica (un po’ come in quei giochi della Settimana Enigmistica dove devi completare la serie) egli stesso, a questo punto, dovrebbe smettere definitivamente di fare il prete. E soprattutto smettere di parlare.

    Don Paolo? Amichevolmente : vada a farsi un bicchierotto di vino, che forse la aiuta a calmarsi… vada!

  • 174VAM Reply

    10 dicembre 2015 at 11:20 pm

    Va bè,
    gli sqilibrati ci sono in ogni categoria, quella dei preti compresa…..

    • Paolo Reply

      11 dicembre 2015 at 6:36 pm

      E’ verissimo. Il problema, è che hanno parlato, anzi blaterato, sin troppo. Sarebbe ora che almeno qualcuno, incominciasse a cucirsi la bocca.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it