Dopo 100 anni, la sinistra vuole mutilare la vittoria per la seconda volta

11118080_10203921274487978_1566022947_nIl 24 maggio c’è l’anniversario del centenario dell’entrata nella prima guerra mondiale e il PD pensa bene di fare una proposta di legge per cancellare le condanne ai traditori fucilati, ai disertori, ai sabotatori, alle spie e a tutti quelli che si vendettero al nemico e riabilitarli completamente (primo firmatario Scanu con tanto di annesso appello, e figurarsi se poteva mancare, degli intellettuali di estrema sinistra Canfora, Menapace e Giorello).
Si trattasse di riabilitare chi subì condanne probabilmente eccessive, si potrebbe essere d’accordo, come ad esempio “i fucilati di Cercivento” (quattro alpini della Carnia, che avevano proposto al capitano comandante la compagnia di attaccare gli austriaci attraverso sentieri boschivi a loro ben noti o aspettare la nebbia serale invece di fare un lento attacco frontale in salita in pieno giorno contro le mitragliatrici che dominavano i sentieri che sarebbe stato suicida. Ma il capitano calabrese, che non aveva la minima cognizione dei luoghi, ordinò lo stesso l’attacco suicida e al rifiuto della compagnia procedette con la decimazione) o casi simili, ma qua si tratta di riabilitare tutti i condannati, anche quelli che si macchiarono dei più gravi e accertati delitti di guerra.

Gli unici casi che la proposta di legge esclude dalla riabilitazione sono i condannati per violenza sessuale, omicidio e saccheggio; tutto il resto è dentro: anche chi si fece comprare dagli austriaci e causò la morte di tanti commilitoni vendendo posizioni e postazioni amiche.
Niente da fare, per questo centenario non c’è da aspettarsi iniziative per commemorare i tanti eroi che dettero la vita per l’Italia: per il PD bisogna riabilitare e commemorare i disertori, le spie che davano informazioni al nemico, i feriti autoinflitti, i sabotatori al soldo del nemico.
E’ un nuovo tipo umano quello che bisogna esaltare: quello che di fronte al pericolo diserta, che di fronte al nemico si vende e fa uccidere il proprio fratello.

11118080_10203921274487978_1566022947_n

D’altra parte se dobbiamo continuare a chinare la testa di fronte alle prepotenze della Ue teutonica di oggi, se dobbiamo continuare a obbedire a tutte le leggi che ci danneggiano “perché ce lo chiede la UE”, se dobbiamo sorbirci le operazioni “mare Nostrum”, se dobbiamo piegare la testa di fronte al Cermis e dire sempre di sì al padrone di turno non possiamo esaltare chi aveva il coraggio di ribellarsi, non possiamo esaltare chi ha dato la vita per la Sovranità e l’Indipendenza della propria Patria, non possiamo esaltare chi non si è mai piegato ed è morto per vivere in piedi, dobbiamo esaltare un ideale di tipo diverso: l’uomo che si vende, che tradisce, che si imbosca, che diserta.
E’ così l’uomo nuovo che vogliono creare.
L’homo piddinus.

Gianni Candotto

Gianni Candotto84 Posts

Assicuratore. Laureato in storia a Padova, ha studiato anche economia e commercio ad Udine. Alle spalle due mandati da Consigliere Comunale.

Commenta con il tuo account social

8 Comments

  • robi Reply

    13 aprile 2015 at 5:21 pm

    anche voi che usate la tragedia della grande guerra per fare polemicucce col pd non siete da meno…

    • gino zurigo Reply

      14 aprile 2015 at 6:36 am

      Caro robi..definire “polemicucce”..la realta’ del 1917..con la vilta’ oramai conosciuta in tutto questa chiavica di pianeta definita ” terra”..il famoso lassismo italico sinistrozzo..detto anche manovra dello struzzo..ai problemi si risponde con il chiudere gli occhi..e cacciare la testolina di cazzo sotto la sabbia..non aiuta a fare una revisione di quegli errori e “orrori”..della guerra..per voi sinistrozzi..tutto quello che si contesta riguardo alle malefatte riguardanti quelli che non la pensano come voi..sono delle “polemicucce” e menzogne ..quello che riguarda le colossali cazzate megagalattiche che state facendo a scapito del nostro (e vostro..)paese..e’ la triste realta’ giustificata dagli “eventi negativi.. della storia”…

      • robi Reply

        14 aprile 2015 at 1:36 pm

        sinistrozzo sarai tu. la polemicuccia è la solita diatriba da quattro soldi “noi contro loro, loro contro noi”, e la cosa veramente triste è usare una tragedia vera come la guerra come pretesto per queste scaramucce.

  • Top Fuel Reply

    13 aprile 2015 at 8:47 pm

    Si dice homo pidiotus.

  • giuseppe Reply

    13 aprile 2015 at 10:03 pm

    i vili servi degli stranieri, i sinistrati, distruggono la memoria della Grande Guerra, che immane tragedia fu anche la conclusione del Risorgimento Italiano.
    “anche chi si fece comprare dagli austriaci e causò la morte di tanti commilitoni vendendo posizioni e postazioni amiche.” : a sinistra sono abituati a farsi comprare, e chi li difende puo’ essere solo amico dei vari sinistri, che ci stanno svendendo alla Merkel, a Juncker, ai tecnocrati, alle coop e alle centinaia di migliaia di clandestini, zingari-rom-nomadi (ma se sono stanziali!), spacciatori, ladri, rapinatori, borseggiatori, che stanno distruggendo l’Italia .

  • Frank Reply

    14 aprile 2015 at 2:46 pm

    Questa proposta della sinistra è assolutamente indecente e offende l’onore di tutti i veri eroi che hanno perso la vita per salvare l’Italia dall’invasione austriaca. Ma si sa che i “compagni”, codardi, obiettori di coscienza e con la perenne tendenza a schierarsi con i furfanti, hanno una cronica mentalità da imboscati. Cosa ci si può aspettare da gente di questo genere? E dire che, almeno per ora, siamo nelle loro mani…

    • Paolo Reply

      14 aprile 2015 at 9:27 pm

      Concordo al 100%

  • Michele Vallario Reply

    16 aprile 2015 at 11:43 pm

    mi auguro che sia una bufala…

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it