Ex carabiniere teramano condannato a sei anni e mezzo per spaccio sulla riviera romagnola

image (1)Dovevano controllare uno spacciatore che in quel momento si trovava ai domiciliari e invece andavano da lui per rifornirsi di cocaina. Sniffavano in servizio e poi falsificavano i verbali attestando di essere al lavoro quando invece si erano intrattenuti al ristorante. Un quadro accusatorio che è costato la condanna a due ex carabinieri a sette anni e a sei anni e sei mesi di carcere inflitta loro dal Gup Antonella Guidomei nell’ambito di un giro di droga andato avanti a Cervia, sul litorale ravennate, tra l’inverno 2012 e il novembre 2013 poi smantellato dai colleghi del nucleo Investigativo di Ravenna che li avevano infine arrestati.

Si tratta di Giuseppe Giancola, 44 anni, originario di Atri e all’epoca appuntato scelto in servizio al Radiomobile di Milano Marittima, sempre sul litorale ravennate. E di Claudio Capozzi, 42 anni, parigrado del primo, originario di Colleferro (Roma) e anche lui al tempo in servizio a Milano Marittima. Per i due, già da tempo allontanati dall’Arma, la Procura aveva chiesto 12 e 10 anni di carcere.

Il Messaggero

Redazione

Redazione1910 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it