Facebook, Salvini batte Renzi nella guerra dei “mi piace”

Termometro Politico – Il sorpasso alla fine si è consumato. Salvini ha messo il turbo e ha superato Renzi. Non nei sondaggi, dove il Pd guidato dal premier si conferma stabilmente primo al 37,4% (stando all’ultima media sondaggi dell’8 aprile elaborata da Termometro Politico), mentre la Lega di Matteo Salvini occupa il gradino più basso del podio con un sorprendente 13,5%: 0,6 punti percentuali in più della declinante Forza Italia.

Lo “storico” sorpasso di Salvini ai danni di Renzi avviene su Facebook, dove il segretario leghista ha toccato quota 789.550 fan contro i 789.221 del presidente del Consiglio e segretario del Pd. “Oggi su Facebook, domani al governo”, recita il post con cui stamattina Salvini ha voluto celebrare la sua espansione social. Nel pomeriggio il distacco si fa più significativo: i fan di Salvini, forse galvanizzati dal sorpasso, salgono addirittura a 793.254, mentre i mi piace di Renzi aumentano solo di 200 unità.

sorpasso

Ma su Twitter è Renzi a trionfare

Lo sprint social di Salvini è il frutto di un’astuta strategia di comunicativa che ha fatto di Facebook – il social più popolare in Italia con 26 milioni di utenti – il campo d’azione privilegiato. Diversa è la storia su Twitter, social in grande ascesa ma ancora di nicchia per certi versi (4,7 milioni gli utenti registrati nel Belpaese), dove Matteo Renzi guarda tutti dall’alto in basso con ben 1,81 milioni di follower contro i 143.000 di Salvini.

Facebook, Grillo batte tutti con 1,7 milioni di fan

A trionfare nella guerra dei “mi piace”, però, è un altro “animale” politico. Con 1,7 milioni di likes èBeppe Grillo, leader del Movimento Cinque Stelle, il personaggio politico più seguito su Facebook. Pioggia di consensi anche su Twitter, dove il comico genovese ha finora conquistato 1,79 milioni di follower: 20.000 in meno rispetto al bottino di Renzi.

Fonte: Termometro Politico

Redazione

Redazione1899 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it