“Foto, entusiasmo e tanta passione: così racconto Berlusconi”

ImmagineNel giro di poco tempo ha raggiunto quota 17mila followers. Frutto di un lavoro lungo e minuzioso, fatto di momenti recenti, ma anche di foto d’archivio. Silvioberlusconiofficial su Instagram non è l’account ufficiale del presidente di Forza Italia, ma Qelsi.it ha voluto scoprire ugualmente chi c’era dietro e come veniva gestito. Si tratta di un giovane amministratore locale di Forza Italia che si è detto disponibile a raccontarci tutto sotto garanzia di anonimato, per evitare pressioni e problemi di sorta. “Ma se Berlusconi vorrà la pagina – ci assicura – gliela lascerò senza problemi”.
Cominciamo da te. Chi sei e che fai nella vita oltre a gestire questa pagina?
Nonostante sia già conosciuto nell’ambiente di Forza Italia, sotto questo argomento preferirei rimanere anonimo in quanto nessuno sa chi si nasconde dietro la pagina e non vorrei essere oggetto di pressioni da parte di qualcuno nel caso si scoprisse. Comunque sono un ragazzo 25 anni, nella vita sono un geometra e attualmente mi occupo di cantieri nel settore dell’industria. Studio pianoforte da quando avevo 4 anni e gioco a golf. Il mio impegno politico inizia nel 2010, quando entrai come militante nel Popolo delle Libertà e da quel giorno non ho mai smesso di darmi da fare stando sempre vicino ai problemi della gente e andando a bussare casa per casa ad ogni elezione per portare sempre più voti al partito. L’anno scorso sono stato candidato nella lista di Forza Italia per la mia regione ma purtroppo non sono stato eletto. Attualmente sono capogruppo Forza Italia in un consiglio e sono esperto in commissione lavori pubblici. Collaboro col coordinamento della mia regione per organizzare conferenze stampa e congressi.

Quali sono le fonti fotografiche alle quali attingi di più?
Archivi fotografici, quotidiani online e blog.

Perché un giovane come te spende ancora tanto tempo e tanta energia per un partito come Forza Italia?
La politica per me è prima di tutto una grandissima palestra di vita e conoscenza e l’amore che ho per l’Italia mi spinge a continuare a credere nella buona politica. Silvio Berlusconi è stato il primo e unico politico italiano a proporre una corrente di pensiero libera ed alternativa che si è posta contro tutti i poteri forti e marci che da sempre tenevano le redini del Paese e questa mossa l’ha pagata cara.
Cosa deve fare Forza Italia per rialzarsi?
Silvio Berlusconi deve continuare a rinnovare tutta la classe politica di Forza Italia liberandosi di quelli che la politica la fanno per mestiere perchè saranno sempre pronti a tradire per una poltrona migliore in altri partiti. Inoltre, c’è bisogno che i militanti a cominciare dai più piccoli territori lavorino sempre di più per far tornare Forza Italia il primo partito d’Italia e non si affaccino alla politica solo per fini personali.

Non hai paura che a qualcuno dia fastidio la dicitura “official”?
Quando mi iscrissi ad Instagram (che si era appena diffuso in Italia) notai che erano già state create pagine a nome di Silvio Berlusconi ma erano tutte goliardiche o offensive. Perciò pensai che l’unica maniera per rendere giustizia al mio idolo su questo nuovo social fosse quella di creare una pagina che veramente mostrasse attraverso delle foto la grandezza della sua persona e per questo ho aggiunto la parola “official”. Ad oggi la pagina ha raggiunto 17mila followers e ogni giorno è in continua espansione. Tutto questo l’ho fatto per tutelare la sua immagine e pubblicizzare le iniziative di Forza Italia. Il mio intento era creare una pagina in chiave storica che esaltasse Silvio Berlusconi non solo come politico e imprenditore ma anche come uomo. Silvio Berlusconi è il bambino con gli occhi a mandorla che la domenica andava allo stadio col padre per vedere il Milan, il cantante sulle navi da crociera che dedicava le canzoni alle belle ragazze, il palestrato che in spiaggia faceva le pose da culturista, l’imprenditore di Milano che andava a trovare i propri collaboratori e dipendenti quando s’ammalavano o avevano dei problemi, l’amante della musica, della natura, dei libri…Insomma, penso che sia doveroso restituire a Silvio Berlusconi la dignità che gli è stata tolta negli ultimi anni. In conclusione, credo che non dia fastidio a nessuno se un ragazzo di 25 anni come me sceglie di darsi da fare quotidianamente e in mille modi diversi per il bene un partito, spendendoci tempo, nonostante nessuno dall’alto l’abbia mai convocato al suo cospetto o stretto la mano.
Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it