Gran Bretagna, il ministro: non permetteremo alle tre spose dell’Isis di tornare a casa

11272201_10206711540006382_1999244697_nUn blogger anonimo di Mosul contrario allo Stato Islamico – di lui si conosce solo lo pseudonimo, Musul Eye, “Occhio di Mosul” – ha riferito sulla sua pagina Facebook che tre adolescenti inglesi di circa sedici anni sposate con terroristi dello Stato Islamico, sono scomparse, e gli jihadisti le stanno cercando dappertutto. Forse si sono “svegliate” e hanno capito di essere finite in un gioco pericoloso e decisamente più grande di loro.

Le tre sarebbero ancora nella città irachena conquistata dall’Isis e potrebbero essere le quindicenni Shamima Begum e Amira Abase, e la sedicenne Kadiza Sultana, le tre alunne della Bethnal Green Academy scappate in febbraio dalle loro case di Londra per raggiungere la Siria attraverso la Turchia proprio per andare in spose ai membri del gruppo estremista islamico. Tuttavia lo stesso blogger non è in grado di confermare questa ipotesi, come spiega lui stesso.

E anche se fossero le ragazze londinesi pentite per il loro gesto, il ministro dell’Interno britannico Theresa May ha dichiarato in un’intervista tv che potrebbero non essere autorizzate a tornare a casa, vista la vita che hanno scelto: “Il ministero valuterà la possibilità della riammissione caso per caso e comunque i ragazzi e le ragazze che sono fuggiti dovranno prima capire che razza di sbaglio hanno fatto”, ha affermato. Chi può biasimare il governo di Sua Maestà?

Alessandra Boga

Alessandra Boga161 Posts

Nata a Magenta (MI) il 26/08/’80, vive a Meda (MB). Liceo classico, Scienze dell’Educazione all’Università Cattolica di Milano, tesi dal titolo “Donna e islam: la questione del velo”. Ha scritto due libri “Donne la notte” (2009), “Soltanto una donna” (2011). Collabora con “Il Jester”; “Il Legno Storto”, “L’Occidentale”, “Islamofobia”, “Al-Maghrebiya” e la rivista “Genio Donna”

Commenta con il tuo account social

6 Comments

  • Ben Reply

    14 maggio 2015 at 10:37 am

    in Inghilterra non hanno il comunismo infame che abbiamo noi e neppure l’ infezione VATICANA filo islamica…fortunati loro…a noi tocca dover subire tutte le angherie del falso cattolicesimo venduto all’ islam e un comunismo nemico del popolo onesto e lavoratore italiano!

    • marco Reply

      15 maggio 2015 at 11:59 am

      Purtroppo, dispiace ammetterlo, ma è colpa nostra. Un popolo di imbecilli che si fa governare da … imbecilli.

  • Frank Reply

    14 maggio 2015 at 3:05 pm

    Non per niente la destra nazionalista cresce imperiosamente in tutta Europa. Perfino in quegli stati che fino a ieri proclamavano accoratamente principi umanitaristi e di integrazione, vedi Danimarca e Olanda. Spero che presto lo stesso accada anche da noi, così che le teste di coccio che ci governano e che continuano a sbrodolarasi in lacrimosi appelli pro-derelitti-islamici, chiudano finalmente la bocca .

  • Paolo Reply

    15 maggio 2015 at 7:42 pm

    In parte è vero. Però è altrettanto vero che anche l’ Inghilterra, ha proprio aspettato che i buoi scappassero tutti, prima di decidersi a chiudere le stalle… comunque niente da dire in confronto all’ italia la quale, le stalle non si decide a chiuderle nemmeno se vede arrivare il tifone 🙁

    • giuseppe Reply

      16 maggio 2015 at 10:49 pm

      concordo, in UK stanno solo ora prendendo provvedimenti sulle Corti Islamiche.
      Bravo il Governo Cameron, in 3 mesi ha soffiato voti a UKIP, e sta mantenendo le promesse.

  • Gran Bretagna, il ministro: non permetteremo alle tre spose dell’Isis di tornare a casa | aggregator Reply

    16 maggio 2015 at 12:26 pm

    […] Gran Bretagna, il ministro: non permetteremo alle tre spose dell’Isis di tornare a casa […]

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it