I massoni scrivono: Mattarella e il potere romano s’inchinano


Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, potrebbe meglio impiegare il proprio tempo, tipo vigilare sulla Costituzione – presa d’assalto da Camera e Senato – piuttosto che inviare lettere, telegrammi e messaggi al Grande Oriente d’Italia. Tramontata al Quirinale l’epoca Napolitano, speravamo che nel palazzo che fu dei Papi nessun presidente perdesse più tempo con i massoni, a meno che…

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum e, così, ad aprile, in occasione della tre giorni massonica a Rimini – la stessa cui ha partecipato, come abbiamo raccontato su Qelsi, Riccardo Nencini, viceministro renziano – Sergio Mattarella ha inviato un messaggio al Grande Oriente d’Italia. Orgogliosi i massoni, tanto da darne notizia: “Un messaggio di saluto e di auguri in occasione della Gran Loggia di Rimini, dedicata quest’anno al tema ‘Il coraggio delle idee, la costanza delle azioni’, è arrivato al Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Stefano Bisi dal capo dello Stato Sergio Mattarella, attraverso il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Luigi Cremoni [in realtà capo del Cerimoniale ndr]. Nella lettera si esprime apprezzamento per il fitto programma dell’assise e per l’argomento scelto. Il presidente ringrazia inoltre il Gran Maestro per gli auguri che gli ha formulato in occasione del suo insediamento al Quirinale e per le belle parole che gli ha riservato per aver dedicato il suo primo atto da capo di Stato alla memoria dei martiri delle Fosse Ardeatine”.

documento massoni

Aprile è il mese più crudele, scriveva Thomas S. Eliot, nemmeno settembre scherza, ci viene da dire, e, infatti, a settembre, ecco di nuovo il Quirinale con messaggi al Grande Oriente d’Italia. Il Quirinale, il Campidoglio, la Corte di Cassazione, il Ministero della Salute, persino la Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati: “Il messaggio del Presidente Mattarella” annuncerà, con rinnovato orgoglio, il Grande Oriente d’Italia. “Tanti i telegrammi arrivati al Grande Oriente d’Italia dall’Italia e dell’estero (sic) per la ricorrenza del XX Settembre e per le celebrazioni dell’Equinozio d’autunno. Primo fra tutti quello del Capo dello Stato Sergio Mattarella, che, tramite il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica Ugo Zampetti, ha inviato saluti e auguri al Gran Maestro Stefano Bisi, esprimendo apprezzamento per i temi danteschi scelti in questa speciale occasione. Tra i numerosi messaggi quello del sindaco di Roma Ignazio Marino, del ministro della salute Beatrice Lorenzin, del presidente della corte di Cassazione Giorgio Santacroce, del presidente della Commissione attività produttive della Camera Guglielmo Epifani, e di molti altri autorevoli rappresentanti istituzionali”.

La memoria va allora al 2007, allorquando Sergio Mattarella fu messo a capo della commissione del Pd, nato quell’ottobre, per stilarne il Codice Etico. Sedute con bagarre sulla clausola anti-massonica. Potranno gli iscritti al Pd far parte della massoneria? No, non devono, sì, invece, così, i finti stinchi di santo.

Una questione ricordata il 3 giugno 2010 da Giovanni Bachelet in un articolo su Europa che testimonia del clima dell’epoca, con il Pd, ancora nella culla, incapace di giungere unanime a un no e con, sullo sfondo, tanti distinguo. “Nel 2007, sotto la presidenza di Sergio Mattarella, la commissione che ha scritto il codice etico del Pd aveva discusso anche la norma che impone di ‘non appartenere ad associazioni che comportino un vincolo di segretezza o comunque a carattere riservato, ovvero che comportino forme di mutuo sostegno, tali da porre in pericolo il rispetto dei principi di uguaglianza di fronte alla legge e di imparzialità delle pubbliche istituzioni”, così Bachelet.

Che confesserà: “Per alcuni di noi questa formulazione, importata quasi letteralmente dai Ds, si prestava a discriminazioni arbitrarie”. Precisando: “La controproposta che avevo fatto in quella commissione era dunque questa: al momento dell’iscrizione al Pd (o del rinnovo) ognuno deve dichiarare (e poi aggiornare) l’elenco delle associazioni di cui fa parte; con sanzioni gravi per chi ne omette qualcuna, oltre ovviamente alla non ammissione per chi fa parte di associazioni contrarie o politicamente concorrenti al Pd. Come giustamente osserva Federico Orlando, la mia controproposta era guidata dalla convinzione che tanto fra i cristiani, quanto fra i massoni (o fra i soci di Legambiente), ci siano il grano e la zizzania; quelli che tramano nell’ombra e quelli che contribuiscono al bene comune; quelli che approfittano del legame associativo per fare i fatti loro (a volte in spregio della legge e della Costituzione) e quelli che perseguono sinceramente un ideale. La controproposta, caldeggiata da me e Zanone (forse anche da Gad Lerner e da Lidia Ravera, ma di questi ultimi due non sono sicurissimo) non ebbe successo, e rimase la formulazione originaria. Se mai l’organo competente del Pd ne discuterà di nuovo, anche questo piccolo contributo potrà forse risultare di qualche interesse”.

Il Codice Etico del Pd, stilato dalla Commissione Mattarella, fu approvato dall’Assemblea Costituente il 16 febbraio 2008. Oggi Sergio Mattarella siede al Quirinale, tradendo, nei fatti, con lettere, cioè, e telegrammi, al Grande Oriente d’Italia lo spirito della lettera del capitolo sulla responsabilità personale e l’autonomia della politica del Codice Etico del Pd, stilato sotto la sua presidenza, lui, ch’era della Margherita, andato in sposo ai Ds.

Commenta con il tuo account social

2 Comments

  • Monica Cappellini Reply

    8 ottobre 2015 at 7:57 am

    ma certo ; la gente PD è del gruppo. Cosa nota e incostituzionale

  • Monica Cappellini Reply

    8 ottobre 2015 at 7:59 am

    ……..Le Fosse Ardeatine? ma che c’entra? sarebbe meglio avere piu’ rispetto per codesti massacri che appena vengono ricordati.
    Per fortuna abbiamo il giorno della memoria

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it