La balla di Berlusconi che non vuole più finanziare Forza Italia

Berlusconi“Chiude Forza Italia”, “Il Cavaliere smonta tutto”, “E’ finita un’era”. Nei giorni scorsi, alla notizia dell’attivazione della procedura di licenziamento per gli 81 dipendenti di Forza Italia, i titoli dei quotidiani italiani si sono sprecati. Ieri un articolo del Fatto Quotidiano spiegava come il movimento azzurro molto presto resterà senza una sede fisica, abbandonando gli uffici di Piazza San Lorenzo in Lucina.

Non solo, il giornalista del quotidiano diretto da Travaglio scriveva che la chiusura è dipesa anche dal fatto che Berlusconi ne ha piene le tasche di tirare fuori soldi, avendo ripianato di tasca sua 90 milioni di euro di debiti con le banche (mica come quelli de L’Unità).  “Berlusconi – si legge – non ne vuole più sapere di continuare a gettare denaro in quello che con gli anni è diventato sempre più un pozzo senza fondo”.

Cosa che in teoria può essere vera, ma che in realtà non rappresenta la principale causa dell’azione intrapresa da Maria Rosaria Rossi. La nuova legge sul finanziamento pubblico ai partiti, infatti, ha introdotto una norma che non consente alle persone fisiche, o ai nuclei familiari, di donare oltre 100.000 euro ad un movimento politico. Così Berlusconi si è trovato tra l’incudine e il martello: da un lato salvare ancora una volta i conti di Forza Italia, dall’altro commettere un reato.

Si dirà:”Sono tanti gli imprenditori che commettono reati pur di salvare i propri dipendenti”. Giusta osservazione, ma quando ti chiamo Berlusconi e ti hanno processato 63 volte (e ne sei uscito indenne 62, mentre l’altra ti hanno condannato in un processo dove tutte le prove sono state stravolte), ci pensi un attimino prima di fare una cosa del genere. Poi allarghi le braccia e speri che qualcuno, prima o poi, abolisca quel cavillo che sa tanto di legge contra personam. L’ennesima della sinistra, non certo la prima.

@eugcipolla

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • Riudecols Reply

    17 dicembre 2015 at 12:21 pm

    Quando fallira’ il giornale di travaglio sara’ sempre troppo tardi!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it