La Tiscali di Soru si aggiudica commessa Consip per la P.A.

soruVi ricordate Renato Soru? Ex Presidente della Regione Sardegna in quota DS, attualmente europarlamentare e segretario regionale sardo del PD. Nel 2008 molti esponenti del partito di centro sinistra lo vedevano bene come leader nazionale dell’allora nascente PD ma la storia andò in un altro modo: nel 2009 Berlusconi guidò in prima persona alla campagna elettorale per le elezioni regionali sarde sostenendo Ugo Cappellacci e lo sconfisse nettamente bloccando sul nascere la sua ascesa politica. Oggi Soru è un renziano di ferro e, dopo le vicissitudini per i problemi fiscali relativi alla sua società Tiscali, sembra che le cose vadano meglio. È notizia di oggi l’aggiudicazione da parte della società sarda della gara indetta da Consip per l’affidamento dei servizi di connettività della pubblica amministrazione. Lo ha comunicato la stessa società in una nota. La gara ha per oggetto un contratto ‘multifornitore’ per il trasporto dati, comunicazione evoluta, sicurezza e consulenza specialistica su tutto il territorio nazionale per una durata di 7 anni. La quota in capo a Tiscali in qualità di aggiudicataria, è pari al 60% del valore totale della commessa.

Ora, posto che la procedura è completamente regolare, i quesiti che si pongono sono essenzialmente tre:

È opportuno che una commessa tanto importante sia vinta dalla società di un illustre esponente del PD?

Cosa sarebbe successo a parti invertite? Ossia se una società riconducibile ad un politico di Forza Italia si fosse aggiudicata una commessa con Berlusconi Presidente del Consiglio?

È chiaro che il PD (e accoliti) avrebbero suscitato un putiferio. Allora perché tacciono oggi?

Commenta con il tuo account social

6 Comments

  • gbravin Reply

    29 aprile 2015 at 11:10 am

    C’è chi crede alle coincidenze!
    Io no!

  • Franco Sassofrasso Marconi Reply

    29 aprile 2015 at 12:01 pm

    Eh, no, Cara Silvia. Fattelo dire, non solo la gara è stata regolare, ma l’aggiudicazione è stata LUNGHISSIMA, hanno chiesto tonnellate di documenti aggiuntivi, e fino all’ultimo si era in dubbio… non c’è stato nulla di scontato… La vera azienda ROSSA lo sanno tutti quale sia… in ambito telefonico…

  • CarloD Reply

    29 aprile 2015 at 12:14 pm

    Veramente… guardando la LEGGE, non è vietato ad un politico essere azionista di una società che partecipa a GARE, è vietato ad un CONCESSIONARIO avere incarichi politici…

    • giuseppe Reply

      29 aprile 2015 at 5:35 pm

      ci sono molti concessionari, non solo quelli delle tv, anche i beni demaniali, se proibiscono a Berlusconi, devono proibire anche ad esempio a un proprietario di un campeggio di 1 stella, che usufruisce di spiaggia con concessione.
      Non tutti abbiamo la tv, e se uno vuole non guarda Mediaset (che é gratuita al contrario della sinistroide RAI) ma tutti dipendiamo dalla Consip!!!!!!

  • giuseppe Reply

    29 aprile 2015 at 5:26 pm

    che strano, Soru, n.1 del Pd in Sardegna, renziano di ferro, si aggiudica la gara…..il detto di Andreotti é sempre valido, mi ricorda gli incentivi al gruppo Merloni quando la figlia, parlamentare del Pd, era in Commissione, durante il governo Prodi, altro Pd che ha disastrato l’Italia, sia come Pres.IRI che come Premier.
    La sinistra usa due pesi e due misure! Speriamo che questo governo imbelle e degradante per l’Italia e per gli italiani, cada presto in una rovinosa caduta, magari per le parentele Boschi, o parentele Renzi, per il finanziere che compro’ azioni Banca Etruria.
    Questo governo massacratore degli italiani, dopo Monti-Letta, ha sulla coscienza le decine di imprenditori e non, che si suicidano per la crisi, mentre gli amici loro fanno affari!

  • Alessio Billi Reply

    30 aprile 2015 at 3:47 am

    l’unico fallito nn è soru e nn è il pd ….. è solo l’italiano medi !!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it