Quelli che a sinistra… parte 2

Immagine 1Ed eccoci qua, la festa è finita, adesso contiamo le “pecore”!
Bastano due conti per mostrare al “pubblico” il grande interesse che “l’infinità” di tesserati PD ha verso il proprio circolo. Un grande FLOP quello che possiamo notare da dati presi e accertati anche con il mio personale riscontro, la zappa sui piedi se la danno loro, sono soliti farlo, non solo per le loro amate festicciole, ma anche in campagna elettorale, sempre sicuri di vincere e sul più bello, escono fuori solo critiche contro chi amministra per il bene della comunità, chi lavora per la collettività e chi, evitando aiuti e favoritismi, sta andando avanti per creare un’alternativa a 50 anni di mal governo e di crollo morale per la cittadinanza. Continuano a far finta di nulla, sono in pochi che ancora si impegnano per fare non si sa cosa, per cercare di tappare voragini che con il silenzio e con la distorsione di racconti e fatti documentati, sono ormai impossibili da colmare. Ormai la vostra amata politica è finita, come dicevo nel primo articolo, non esistono proposte da chi, per anni, ha distrutto moralmente e realmente un paese, che lo sta facendo con strafottenza e arroganza, senza pensare al bene di tutti i cittadini che lo popolano.

Ormai questo vi è rimasto, solo sagre e festicciole vi è possibile amministrare… un paese dimenticato per anni e anni non vi accetta più, e mi auguro non lo faccia ancora per una ventina di anni. In alcuni luoghi le festicciole sono chiuse al pubblico, aperte solo ai vostri amati tesserati, avete forse paura che qualcuno vi critichi tutte le vostre magagne ? La sete di denaro che il governo Renzi ha verso gli italiani e la sanità pubblica ? In questi luoghi siete costretti a chiudere il cerchio solo per un centinaio di tesserati e chissà anche tranquilli cittadini amici di amici; in altri, siete costretti a neutralizzarla, a cercare soluzioni per portare gente, basta che si guadagna ! Cari compagni, se ce ne sono, vi porgo i miei più cordiali saluti e vi faccio ancora tanti auguri, dopo l’ennesimo flop, non saprei cos’altro augurarvi.

Commenta con il tuo account social

3 Comments

  • Rita Reply

    28 luglio 2015 at 8:49 pm

    Ragazzi io condivido ma… troppe illusioni. I pecoroni non cambieranno mai. Questi continueranno a “governare” e a distruggere il Paese.

    • marco Reply

      29 luglio 2015 at 2:11 pm

      Finchè i pecoroni “dall’altra parte” lo permetteranno. Ci sarà pure un limite “invalicabile”. Bisogna trovare dei politici disponibili a “far squadra”, non all’Alfano, Lupi e Verdini …. Perchè criticare quelli che sono dalla propria parte tipo i Salvini? Possono avere idee non sempre condivisibili ma sovente sono gli unici ad avere un serio programma politico. Siamo sicuri di volere “questa” Europa? O tutti questi immigrati clandestini? E’ meglio una “flat tax” o l’attuale sistema, che ci costa un patrimonio, per alimentare le nostre mille “grecia”? E per favore basta: chi ha già dato deve creare spazio per i giovani emergenti: si può essere utilissimi anche agendo nelle “retrovie”….

      • Rita Reply

        30 luglio 2015 at 5:49 pm

        Ah non devi certo dirlo a me! Nella mia città hanno già cominciato a litigare come bambini dell”asilo in vista delle amministrative del prossimo anno, e la cosa mi fa rabbia e tristezza. Anch’io sarei per l’unione. Ma ciò che volevo dire è che anche con un’unità salda, e con gente valida, la vedo dura lo stesso. Sento, vedo, leggo… le teste non cambiano. Tutto qua. Poi se il mio pessimismo cosmico verrà smentito, tanto meglio!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it