“Razzista”: l’epiteto passe-partout di chi non ha argomenti

1451750-31031919-2560-1440Un tempo, per offendere qualcuno, lo si tacciava di stupidità o inadeguatezza, dovendo così almeno far lo sforzo, nel tentare di umiliarlo, di attenersi ad una logica compatibile col suo comportamento o con la precipua situazione da lui posta in essere.
Oggi, invece, nell’era della faciloneria e del pressappochismo, l’epiteto buono per ogni situazione, il “dagli all’untore” con cui delegittimare senza troppa fatica e nessun argomento la parte avversa di un qualsiasi contenzioso, sia esso ideologico o materiale, si risolve nel dargli del “razzista”; una parolina magica che, pur usata a sproposito, garantisce molta resa con poca spesa, senza nemmeno che poi si debba render conto a qualcuno di ciò che si è detto o del perché lo si è fatto, come altrimenti avverrebbe per qualsiasi fattispecie di ingiuria o di diffamazione.

Già, perché il “razzismo” è sanzionabile, ma stranamente non è mai sanzionato tacciare gratuitamente qualcuno di averlo perpetrato come tale; del resto, in ben pochi avranno l’ardire di contestare un’accusa tanto vuota quanto roboante, esattamente come accadeva con quelle streghe e con quegli appestati che nessuno si sarebbe mai preso la briga di difendere o tutelare.

Allora forse sarebbe il caso di ricordarci che le streghe non sono mai esistite, e che la peste, il più delle volte, era contagiata proprio da chi voleva lucrarci sopra; e già che ci siamo, ricordiamolo anche ai tanti quaquaraqua che parlano di razzismo a sproposito facendo delle figure beghine, esattamente com’è accaduto con quest’ennesima bufala “razzista”.

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster189 Posts

Nasce e cresce alla corte della Pittrice Sandra, nota acquarellista romana, conduttrice radiofonica degli anni '90 e patronessa del circolo cultural-gastronomico denominato "Aristocrazia Dvracrvxiana" . Inizia la collaborazione con Qelsi proprio in nome del suo cognome che letteralmente significa "sfata-sinistra" !

Commenta con il tuo account social

7 Comments

  • robi Reply

    9 aprile 2015 at 10:01 pm

    è tipico dei razzisti cercare di sminuire la parola “razzista”.

    • Claudio Reply

      10 aprile 2015 at 4:19 pm

      …sminuire…cioe’ rimpicciolire??? …..boh!

    • Paolo Reply

      11 aprile 2015 at 9:39 am

      E invece è tipico dei cosidetti quaqquaraqquà anti-razzisti, ostinarsi nel generare cacce alle streghe, forse per giustificare in qualche modo la propria inutile esistenza.

      • robi Reply

        14 aprile 2015 at 1:43 pm

        è tipico del caro helmut concentrarsi su episodi dove non c’è razzismo e tralasciare quelli dove invece c’è.

  • giuseppe Reply

    10 aprile 2015 at 8:25 pm

    concordo con l’articolo, tipico esempio la Boldrini-Kyenge-Bindi-Vendola-centri sociali, e vari soloni catto-comunisti, sinistra vaticana ecc.:non si possono raccontare le malefatte di zingari, rom, nomadi, clandestini altrimenti i soloni filo-delinquenti ti tacciono di razzismo, invece sono loro che lo alimentano, se le nostri leggi tutelassero i cittadini italiani (ma anche i cittadini stranieri regolari) non si creerebbe quel senso di impunità per i delinquenti, e quelle categorie sopra citate non si sentirebbero minacciate se non delinquono. Se un ladro é un ladro, se un occupatore di case é un occupatore di case, se un venditore di merce contraffatta é un venditore di merce contraffatta, bisogna perseguirli, come chi istiga al mendicaggio, al borseggio allo spaccio, alle rapine.

    • Paolo Reply

      11 aprile 2015 at 9:41 am

      Concordo pienamente

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it