Ruggeri contro Morandi: “Sugli immigrati artifizio buonista, dovevi tacere”

n-RUGGERI-large570Gianni si è addentrato in un terreno complicato, da uomo semplice e buono qual è. Ha seguito il filone ma senza l’adeguata preparazione culturale“. Parole e musica di Enrico Ruggeri, che replica all’amico-collega Gianni Morandi sulle colonne del Il Primato Nazionale , nel bel mezzo di una lunga intervista.
Qualche giorno fa, Morandi aveva scritto su facebook “A proposito di migranti ed emigranti, non dobbiamo mai dimenticare che migliaia e migliaia di italiani, nel secolo scorso, sono partiti dalla loro Patria verso l’America, la Germania, l’Australia, il Canada con la speranza di trovare lavoro, un futuro migliore per i propri figli, visto che nel loro Paese non riuscivano ad ottenerlo, con le umiliazioni, le angherie, i soprusi e le violenze, che hanno dovuto sopportare! Non è passato poi così tanto tempo…“.

Il post era stato contestato da tanti utenti, ma Morandi aveva pazientemente risposto a tutte le critiche, suscitando persino una certa ammirazione per la pacatezza dei toni nonostante gli insulti ricevuti.
Non tutte le repliche di Morandi, però, si sono rivelate sufficientemente esaustive. Non per Enrico Ruggeri, perlomeno, che si è aggiunto al coro dei detrattori:

Avventurarsi nel paragone fra l’immigrazione di oggi e l’emigrazione italiana in Argentina o negli Stati Uniti è un artifizio molto scenico, molto buonista, ma che culturalmente si muove su un terreno friabile. Sicuramente si aspettava un “hai ragione!”…ma invece è un nervo scoperto, soprattutto per le persone più in difficoltà. E in effetti gli è arrivata addosso anche una bella secchiata di becerismo… In questi casi credo sia meglio tacere, non bisogna dare per forza un parere su tutto. Non per non prendere posizione, ma quando ne prendi una devi essere inattaccabile. Devi sapere quello che dici

Commenta con il tuo account social

7 Comments

  • Ben Reply

    9 maggio 2015 at 5:34 pm

    Morandi? Se gli togli il canto, di cui ero un sostenitore, rimane un omuncolo comunista, ignorante, fazioso quasi al pari di fabio fazio(so)…i comunisti perdono il pelo ma non il vizio…lasciatelo perdere….altra cosa…ottima la spaccata nell’ appartamento del caro Venditti…magari a tutti i benpensanti politico-corretti succedesse questa situazione…godooooo!!

  • Carlo Lauletta Reply

    9 maggio 2015 at 8:27 pm

    Ho scritto un commento due volte; ma, digitando il rettangolo del caso, si è volatilizzato. Peccato, perché mi sembrava centrato. Ritento.

  • Carlo Lauletta Reply

    9 maggio 2015 at 8:53 pm

    Quando noi persone comuni, cadute dalle scale o avvertendo un male improvviso, ci rechiamo al pronto soccorso, dobbiamo metterci in coda dietro decine di immigrati, che sono lì per farsi dare l’aspirina o un cerotto. Invece, se al pronto soccorso ci va Gianni Morandi, utilizza una fila separata (bisogna sottrarlo ai fan), più corta, nella quale davanti a lui può trovare solo papa Bergoglio o Laura Boldrini (motivi di sicurezza). Pertanto, noi siamo in condizione di valutare facilmente i mali dell’immigrazione, appunto in quanto ne abbiamo diretta esperienza; Gianni Morandi, invece, dovrebbe o informarsi o riflettere, ma evidentemente non possiede né la diligenza né l’intelligenza necessarie.

  • attilio raffaghello Reply

    12 maggio 2015 at 8:02 am

    condivido in tutto e per tutto Carlo.

  • Immigrazione: Gad Lerner vs Leopardi « www.agerecontra.it Reply

    13 maggio 2015 at 10:03 am

    […] i pochi veri anticonformisti rimasti a sfidare la censura politicamente corretta (citiamo Povia e Ruggeri, ma non sono i soli) che tentano in tutti i modi di svelare il “Re Nudo” che si cela […]

  • Paolo Reply

    13 maggio 2015 at 7:38 pm

    Ai commenti precedenti, che condivido, aggiungo di mio questo pensiero:

    E’ da molto tempo ormai che noto (e non soltanto, io è chiaro) come vada di moda, tra chiunque in qualche modo si ritenga “esponente della cultura” oppure riesca ad accalappiare una “cadrega” (con relativo stipendio), montare immediatamente in cattedra arrogandosi il diritto di incominciare a rivolgere “pistolotti” moralistici, tanto farneticanti quanto non richiesti, alla gran massa dei propri connazionali.

    Vorrei pertanto far notare all’ egregio Sig. Morandi (di cui come cantante ho sempre avuto rispetto, pur non essendo esattamente un suo fan) che in un momento come questo, in cui la gente è esasperata da TARI, TASI, bolli vari e di tutti i tipi, spese di condominio, spese mediche, tutte sempre in aumento, peggioramento della sanità, peggioramento generale dei servizi, compensato però da un’ aumento della delinquenza un po’ in tutti i settori, se proprio non riesce ad avere comprensione per queste persone (le stesse, tra l’ altro, che hanno contribuito a decretarne il successo, ascoltando ed acquistando le sue canzoni) abbia almeno la decenza di stare zitto.

    Non tutti sono fortunati come può dire di esserlo stato lei. Ci sono problemi seri, che on si sta facendo niente di concreto per risolvere. E la vita, è sempre più difficile. Abbiamo bisogno di soluzioni, non di pistolotti moralistici.

    E soprattutto cerchi di non dimenticare che, al di là del suo successo, come esponente della musica italiana, non c’è nulla che la metta al di sopra dei suoi connazionali, e pertanto nulla che la autorizzi a sparate di cui, spero di averglielo fatto capire, non abbiamo assolutamente necessità.

    Un saluto cordiale.

  • Ruggeri contro Morandi: “Sugli immigrati artifizio buonista, dovevi tacere” | aggregator Reply

    16 maggio 2015 at 12:40 pm

    […] Ruggeri contro Morandi: “Sugli immigrati artifizio buonista, dovevi tacere” […]

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it