Sant’Antonio cambia

s-antonio-3Sant’Antonio di Gallura – Comune della provincia di Olbia-Tempio – si prepara alle elezioni comunali che si terranno il 31 maggio 2015, come avverrà in 169 Comuni della Sardegna. Tutto il paese è in fermento. A contendersi i seggi saranno alcuni degli attuali amministratori locali che
schierano come propria candidata a sindaco l’attuale vicesindaco Maria Paola Mariotti, contro la lista “Sant’Antonio cambia” che candida, a sua volta, come possibile futuro sindaco un giovane ragazzo di 30 anni Carlo Duilio Viti.
In occasione della prima riunione pubblica per la lista Sant’Antonio cambia è stato possibile constatare come gli animi dei protagonisti di tale lista sono distesi e cordiali.

“Sant’Antonio cambia” è figlia di un progetto che abbraccia diverse componenti umane e sociali, si passa – anagraficamente parlando – dalla candidata più giovane di soli 22 anni sino ad arrivare a quella più matura di 56 anni. I candidati, inoltre, godono di diverse professionalità, in tale lista sono rappresentate le diverse categorie lavorative e sociali, vi sono casalinghe, studenti, elettricisti, ristoratori, imprenditori vari. Diverse età e diverse professioni a confronto per fare dell’incontro tra freschezza e esperienza il cavallo vincente per chi vuole cambiare volto al proprio Comune.

Nella riunione avvenuta il 26 marzo è stato possibile constatare come intorno a tale lista aleggi un vento di innovazione e partecipazione. Davanti a circa 80 presenti, Carlo Duilio Viti ha espresso la propria formula elettorale e non ha esitato a rispondere alle obiezioni del pubblico.
A oggi il programma elettorale va ancora delineandosi essendoci stata una esplicita richiesta di collaborazione dalla lista Sant’Antonio cambia rivolta ai cittadini, perché siano loro a dare voce e forma alla Sant’Antonio di domani iniziando dalla partecipazione alla scrittura del programma
elettorale. Ci è dato sapere che i punti maggiormente tenuti in considerazione dalla squadra Viti sono la riconversione degli edifici inutilizzati o poco utilizzati, un maggiore utilizzo dei beni sportivi, eliminazione delle barriere architettoniche, miglioramento del decoro urbano e concessione di maggiore spazio rappresentativo alle borgate facenti parte del Comune in questione.

Si apre una strada in salita per questa squadra giovane ma la partenza è loro propizia.
Avremmo voluto conoscere anche il nome con cui sarà presentata l’altra lista insieme ai nomi dei futuri candidati ma per ora non possiamo fornirveli. Oltre la candidata a sindaco Mariotti per certo sappiamo solo che alcuni candidati saranno Francesco Ricciu e Fabio Padre, attuali assessori rispettivamente all’agricoltura, foreste e sport ed all’assessorato ai lavori pubblici.
Grazie alla sua presenza sul luogo della riunione è stato comunque possibile intervistare il candidato Fabio Padre il quale non si è espresso sul futuro programma elettorale ma ha preferito parlare del lavoro svolto dall’attuale amministrazione. Tra i lavori citati, Padre ha fatto cenno all’attivazione del micronido che vede usufruirne circa 8 bambini, la ristrutturazione della piazza Marco Tamponi, il rifacimento della pavimentazione di via principe Umberto, l’assunzione tramite cooperativa di una ragazza che si occupa della biblioteca comunale in cui sono presenti circa 7000 volumi.

Si apre davanti alle liste un lavoro duro, ma ci aspettiamo che giochino entrambe alla pari con chiarezza, trasparenza e rispetto per l’avversario politico.

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it