Sarà santificata Beata Laura da Macerata, al secolo Laura Boldrini, folgorata sulla via di Galantino

BoldriniEra il tempo di Matteo Salvini da Milano, chiamato il demoniaco patriota, erano i giorni della grande invasione pacifica. Il Clero in lotta con gli eretici, schierati contro l’immigrazione selvaggia; la battaglia di un solo uomo opposto a chiunque lamentasse disagi verso l’arrivo di migliaia di migranti: Monsignor Nunzio Galantino. Nel suo errare in difesa dei più deboli, dimenticata la patria natìa, proprio sulle sue parole, la Beata Laura da Macerata, da miscredente, fu folgorata sulla via, abbracciando improvvisamente la fede, la Chiesa e il Vangelo. Dal sacro profilo Twitter di Laura da Macerata. “In quel tempo, fratelli, io, la saggia Laura, nel mio folle peregrinare retorico, attraversavo la terra d’Italia. Ancora non sapevo ma la forza dello Spirito Santo sarebbe penetrata nella mia anima proletaria. Un giorno, mentre mi recavo scalza, col volto afflitto verso le coste d’Italia a dar conforto ai poveri uomini d’Africa, presi il tablet, lo accesi, chiamai i miei discepoli e scrissi: “Mons. Galantino come Papa Francesco esprime i principi del Vangelo. Chi lo attacca lo fa in modo strumentale […] Chiudere le frontiere? Anacronistico e inefficace. Dobbiamo invece andare verso gli “Stati Uniti d’Europa” […] Riforma #cittadinanza? A settembre. Sarà strumento di integrazione. Bene occuparsi dei minori, ma non escludere gli adulti”.

Quella che avete appena letto è uno stralcio della lettera scritta dalla Beata Laura da Macerata, al secolo Laura Boldrini, il cui processo di canonizzazione è stato indetto di recente da Santa Romana Chiesa su proposta solenne proprio di Monsignor Galantino. L’indiscrezione è trapelata dai microfoni di Radio Vaticana. Ad essa sono state riconosciute numerose azioni divine, tra cui, si legge nella motivazione: “l’estrema volontà di battersi contro la tutela dei valori fondanti di una nazione e la capacità di compiere spontaneamente due tra i miracoli più grandi: affermare, ogni volta, castronerie gratuite e, su tutti, avviare l’improvviso processo di conversione dei residui compagni nostrani”. Grande giubilo nel popolo delle sinistre. Nichi Vendola, fratello spirituale di Laura Boldrini: “Laura ha inventato la fede. ‘Via, lontano da me, maledetti… ero straniero e non mi avete accolto’. Parola di Gesù, Vangelo di Matteo”. Anche Matteo Renzi, commenta l’imminente santificazione della Beata Laura: “Laura ha avuto la metafisica visione di vedere oltre ed aprirsi a Gesù. Ora avanti con la riforma della Chiesa. Un abbraccio agli amici gufi”. Per la cerimonia, a perenne ricordo della conversione di Laura Boldrini, si brucerà la pupazza di Matteo Salvini in Piazza S. Pietro. Verranno, successivamente, lette le ultime sacre parole della donna de miracoli: “Se la legge sulla cittadinanza è uno strumento di integrazione, allora ritengo che bisogna anche non escludere quella dei maggiorenni, quella degli adulti”. Al termine della solenne iniziativa, verrà proiettato presso la sede romana di Sinistra, Ecologia, Libertà il film “Don Camillo e l’onorevole Peppone”. In virtù della portata dell’evento verrà fondata la Confraternita dell’Integrazione, finanziata con i denari pubblici, che permetterà ai confratelli della Beata Laura, di proseguire nella propria opera di disgregazione sociale, con massicce dosi di divina ideologizzazione del dramma immigrazione.

Emanuele Ricucci

Commenta con il tuo account social

6 Comments

  • gbravin Reply

    19 agosto 2015 at 2:30 pm

    Ma si, beata e poi santa, come data propongo il 30 febbraio….
    Non dimentichero’ la Boldrini, che si permise di dare delle igopranti della lingua italiana alle sue predecessori Jotti e Pivetti. Poi prosegui’ zittendo le opposizioni applicando la ‘tagliola”. Ai funerali di Mandela si porto’ il proprio partner/convivente su un volo di stato. Ci disse che non c’era maggiorazione di costi per i soldi pubblici. Che sappia io, un Falcon, zavorrato di un centinaio di chili (persona e bagagli) costa mediamente 18 centesimi ogni 10 km. Il Sud Africa non e’ girato l’angolo! Mi fermo qui, perche’ le malefatte della Boldrini, NON QUERELABILI, occuperebbero troppo spazio…

  • laura valsecchi Reply

    19 agosto 2015 at 5:02 pm

    scritto benissimo e molto godibile… grazie

  • Federico Reply

    19 agosto 2015 at 5:19 pm

    A mio avviso questa signora presenta dei limiti mentali piuttosto evidenti. Per una questione di livelli, non dovrebbe stare dove sta. Anche se i danni che fa sono contenibili e di meglio in giro non c’è un granché, penso che l’Italia rischia solo di guadagnarci quando questa nullità si toglierà dai piedi.

  • Carlo Lauletta Reply

    19 agosto 2015 at 8:24 pm

    Solo un’osservazione : Laura Boldrini non è di sinistra, al massimo possiamo definirla “comunista fai da te”. I comunisti veri, piaccia o no ricordarlo, quando erano al governo nell’Europa Orientale, avendo a cuore l’ordine pubblico e lo stato sociale, in tema di
    frontiere adottarono (e applicarono) leggi così rigorose che, a voler passare senza documenti, si rischiava la fucilazione sul posto.

    • gbravin Reply

      20 agosto 2015 at 8:53 am

      In effetti la Boldrini non [ comunista, ma espressione di SEL (Sinistra Ecologia Liberta’) Attribuisco alla parola “liberta’” un altro sognificato, ma forse la lingua italiana che uso io, e’ diversa da quella boldriniana e di SEL….

  • ulysse Reply

    20 agosto 2015 at 4:55 pm

    Ma quando cade questo governo renzi? Quante scempiaggini dobbiamo ancora sentire? Possibile che non esista un minimo di opposizione che possa spiegare a questa brava gente che la misura ormai e’ colma?

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it