“Sbirri di m….”. Insulta poliziotti durante l’alluvione a Genova, condannato

9.0.715276391-kzKD-U43070170815774aLB-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443“Avete le divise pulite, andate a spalare”. E ancora “Sbirri di m….”. Queste alcune delle frasi rivolte da alcuni ragazzi a Genova lo scorso 12 ottobre, quando la città era sommersa dal fango a causa dell’alluvione di tre giorni prima.
Il fatto è accaduto in corso Buenos Aires, dove alcuni poliziotti in servizio erano stati avvistati e insultati dal gruppo che si trovava insieme ai residenti accorsi in strada a ripulire il quartiere dal fango e dai detriti.
Immediato l’intervento degli agenti, che avevano provveduto ad identificare il gruppo di contestatori.

Dopo cinque mesi è arrivato il verdetto di primo grado: condanna a 21 giorni di reclusione, convertiti in 4.250 euro di multa, ad uno dei ragazzi identificati per oltraggio a pubblico ufficiale. L’avvocato del giovane condannato ha però già annunciato ricorso in Appello, la sentenza dunque non è definitiva.

Foto: Ansa

Riccardo Ghezzi

Riccardo Ghezzi1205 Posts

Giornalista pubblicista, scrive di sport e politica su testate locali piemontesi. Appassionato di politica da sempre, ha un unico pregio: non essere mai stato di sinistra in vita sua

Commenta con il tuo account social

9 Comments

  • emi Reply

    13 marzo 2015 at 5:05 pm

    penso però che quelli che stavano spalando erano i ragazzi,.è una condanna non giusta!

    • ciccio Reply

      13 marzo 2015 at 11:57 pm

      Pensa che stai pensando una cazzata….e vergognati per quello che hai scritto!

    • aura

      aura Reply

      14 marzo 2015 at 11:48 pm

      Gli insulti sono stati totalmente gratuiti, motivati da nulla se non dal pregiudizio tipico di una certa parte politica. Gli agenti erano in servizio di amtisciacallaggio, 32 arresti in tre giorni , un servizio fondamentale. Il ragazzo imparerá a stare al mondo

    • 174VAM Reply

      26 marzo 2015 at 10:38 pm

      e io penso che quelli che proteggevano le proprietà dagli sciacalli erano i poliziotti;
      cosa dovevano fare spalare o arrestare gli schifosi sciacalli?
      concordo però con il fatto che la condanna non sia giusta:
      doveva essere ancora (e di molto) PIU’ PESANTE.

  • “Sbirri di m….”. Insulta poliziotti durante l’alluvione a Genova, condannato | aggregator Reply

    13 marzo 2015 at 5:28 pm

    […] “Sbirri di m….”. Insulta poliziotti durante l’alluvione a Genova, condannato […]

  • Desirèe Reply

    14 marzo 2015 at 9:39 am

    La condanna e giusta! X quando possa essere stata difficile quella situazione nessuno ha diritto di parlare così ad un pubblico ufficiale…
    Perché quando gli fottono la macchina ci va da loro a chiedere aiuto

  • chicco Reply

    14 marzo 2015 at 5:50 pm

    …ogni tanto la giustizia arriva, anche se 4mila euro sono pochi… ma molto pochi per l’onore di una divisa!

  • Monica Cappellini Reply

    15 marzo 2015 at 7:04 am

    Il punto a mi o avviso è che in situazione di emergenza che vanno ripetendosi ed aggravandosi i comuni cittadini si sentono ABBANDONATI e scattano questi rigurgiti di rabbia. Avra’ ragione presumibilmente ma il legale gli costera’ di piu’ dek 4500; patteggi!!!

  • Ketty Reply

    16 marzo 2015 at 9:18 pm

    Sentenza Giustissima! Il loro gesto seppur nobile, è stato offuscato dalla maleducazione gratuita rabbiosa delle parole rivolte agli agenti. Quello che quei giovani non hanno inteso è che i poliziotti erano lì assegnati ad un servizio ben preciso e che non avrebbero potuto distogliersi dal compito loro affidato neppure volendo! Tra l’altro molti poliziotti una volta terminato il turno, hanno tolto la divisa ed hanno indossato i panni da lavoro per dare una mano a spalare il fango! La verità è che l’unico intento di quei ragazzi era provocare una reazione violenta degli agenti per passare da vittime ed additare ancora una volta la polizia come violenta ed insensibile! Ma stavolta gli è andata male, spero nella conferma della pena in appello!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it