Schio, espulso imam che esortava i bambini a non ascoltare musica in classe e da grandi a compiere attentati

12092497_10207907972196439_291484677_n

Era uno di quelli che “la musica è haram”, “peccato”, l’ex imam di Schio Sofiane Mezzerreg, 36 anni, algerino, in Italia dal 2002 con un permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Udine, città dove aveva ricoperto il ruolo di predicatore islamico prima di trasferirsi in provincia di Vicenza alla fine del 2013. E’ stato fermato al porto di Civitavecchia e raggiunto da un provvedimento di espulsione per motivi di ordine pubblico.

Ai bambini che gli erano stati affidati dalle famiglie musulmane fuori dagli orari di lezione, spiegava che appunto non avrebbero dovuto ascoltare musica in classe, così i piccoli hanno iniziato a coprirsi le orecchie con le mani davanti ai compagni e agli insegnanti, che rimanevano esterrefatti.
Lo hanno denunciato alcuni maestri di una scuola del vicentino il 21 gennaio scorso, per lo strano comportamento di tre alunni maghrebini di V elementare.

Mezzereg, legato all’islam salafita, in contatto con nessun cittadino italiano a parte alcuni convertiti all’islam, è stato imbarcato per Tunisi insieme alla moglie e ai tre figli, a seguito di un’inchiesta condotta dalla Digos di Vicenza. Ancora più grave della proibizione di ascoltare musica, è il fatto che il predicatore esortasse i bambini, una volta diventati grandi, a compiere “gesti eclatanti”, anche utilizzando armi. Un vero e proprio indottrinamento dei più giovani all’odio dell’Occidente e al terrorismo. Anche dopo l’esperienza con gli imam, gli alunni che aveva cominciato a plagiare, opponevano sempre qualche resistenza (anche se meno di prima) all’apprendimento della musica e ad alcuni è stato consigliato di non frequentare in futuro scuole ad indirizzo musicale.

Di recente, il 5 agosto, un altro imam attivo nel Veneto era stato espulso: Raoudi Albdelbar, marocchino, che nella moschea di San Donà di Piave incitava i fedeli ad uccidere gli ebrei.

Alessandra Boga

Alessandra Boga161 Posts

Nata a Magenta (MI) il 26/08/’80, vive a Meda (MB). Liceo classico, Scienze dell’Educazione all’Università Cattolica di Milano, tesi dal titolo “Donna e islam: la questione del velo”. Ha scritto due libri “Donne la notte” (2009), “Soltanto una donna” (2011). Collabora con “Il Jester”; “Il Legno Storto”, “L’Occidentale”, “Islamofobia”, “Al-Maghrebiya” e la rivista “Genio Donna”

Commenta con il tuo account social

2 Comments

  • Frank Reply

    7 ottobre 2015 at 7:34 pm

    Basta guardare la faccia di questo Imam ed il suo sguardo allucinato per rendersi conto, sull’onda del becero buonismo, di che razza di serpi velenose ci stiamo allevando in senno. Speriamo che l’espulsione funzioni davvero!

  • giuseppe Reply

    7 ottobre 2015 at 9:57 pm

    Non solo si deve espellere i violenti, ma bandire dall’Occidente le ideologie come il nazionalsocialismo e chi ispiro Hitler, l’islamismo, basta leggere la Shura del Bottino, per capire che i musulmani praticanti hanno come obiettivo la conquista dell’Europa, come da 1400 anni tentano di fare, e l’uccisione di chi non é islamico.
    Chi si professa musulmano praticante, deve mettere in pratica la Shura del Bottino e lo sterminio di chi non é musulmano. Ben il 20% dei 26.000.000 di islamici che sono nella Unione Europea (quindi esclusi quelli in Bosnia, ALbania, Macedonia, Serbia) sostiene i Fratelli Musulmani e lo Stato Islamico, e ben il 5% é pronto alla jihad, circa 1.300.000 islamici nella UE (40 o 50mila in Italia) sono pronti alla jihad.
    Basta leggere la Dichiarazione dei Diritti Islamici per capire che i musulmani non sono compatibili con le libertà, oppure non limitiamo neanche il nazionalsocialismo, inferiore di crudeltà ai Fratelli Musulmani e allo Stato Islamico.
    Oriana Fallaci, Pim Fortuyn, Jorg Haider, Cristiano Magdi Allam, Souad Sbai ci siano da esempio. No ai Cavalli di Troia degli emuli del Gran Muftì di Gerusalemme, Amin El Hussein, alleato di Hitler dello sterminio degli ebrei, nonché zio del criminale Arafat.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it