Sondaggio: Tosi vs Salvini. Chi preferite come leader del centrodestra?

20150306_13417188Sono entrambi espressione del partito attualmente più in salute del centro-destra, perlomeno stando ai sondaggi: la Lega Nord.
Dopo la decadenza di Flavio Tosi da militante leghista, il sindaco di Verona e il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini non vivono più da separati in casa: hanno preso strade diverse.
Flavio Tosi, addirittura, si candiderà alla carica di governatore del Veneto contro Luca Zaia e quindi contro la Lega Nord.
Tanto Tosi quanto Salvini hanno velleità da leader. Entrambi ritengono di rappresentare il rinnovamento del centrodestra ed entrambi, sotto sotto, non disdegnerebbero essere leader di coalizione alle prossime politiche. In pratica, candidati premier.
Non sono gli unici: le stesse velleità sono espresse da Raffaele Fitto, Angelino Alfano, Giorgia Meloni. E, perché no?, Silvio Berlusconi, ancora non tramontato.

Il mondo del centrodestra italiano è sempre più diviso e variegato. Sono finiti i tempi del leader unico, Silvio Berlusconi, che teneva unite le varie anime e chiunque se ne staccasse, come Gianfranco Fini, veniva considerato “traditore”. Oggi i traditori sono tanti, troppi, quindi nessuno.
I vari capi-corrente hanno idee diverse di destra. Ma tutti vogliono comandare.
Noi di QQ-Quotidiano Qelsi, come i lettori ben sapranno, siamo per l’unità del centro-destra. Una posizione sempre più difficile da sostenere e probabilmente utopica. Ma ci proviamo.

In una situazione come questa, ovviamente preferiamo non schierarci. Ma non per questo non vogliamo sapere l’opinione dei nostri lettori.
Tra Tosi e Salvini, chi preferireste come leader del centrodestra?

[poll id=”10″]

Riccardo Ghezzi

Riccardo Ghezzi1205 Posts

Giornalista pubblicista, scrive di sport e politica su testate locali piemontesi. Appassionato di politica da sempre, ha un unico pregio: non essere mai stato di sinistra in vita sua

Commenta con il tuo account social

37 Comments

  • Stefano Carboni - Forlì Reply

    15 marzo 2015 at 10:26 pm

    ….perché non dire, prima del “referendum”, cosa propone l’uno ed insieme a chi è cosa invece (?) propone l’altro ???

    È così tanto inutile sapere cosa vorrebbero per l’Italia da non meritare neppure una nota ?

    È così “profondo” il nuovo centrodestra da potersi limitare solo a cercare un nome ??

    …facciamo invece un referendum sulle proposte politiche, forse così torneremo a fare Politica ….proprio quella cosa che manca ora 🙁

  • Fabrizio Reply

    15 marzo 2015 at 10:30 pm

    Non è possibile un confronto, Salvini è solo un cartoon

  • gabriele Reply

    15 marzo 2015 at 10:46 pm

    Salvini, l’unico giovane leader credibile. Tosi è un nonleghista che piace ai comunisti.

  • Letizia Civeli Reply

    15 marzo 2015 at 11:11 pm

    Salvini è il leader… È lui che con i suoi sostenitori ha riportato la lega in un’area di confronto… Tosi è un impreparato parvenue..
    Che in un momento come questo per scarsa valutazione vuole rompere l’elettorato… Simpatico o no al PD certo che ne fa il gioco. può essere un traditore comprato come un cane sciolto..
    Ma certamente molti la pensano come me..

  • Andrea Reply

    15 marzo 2015 at 11:15 pm

    Salvini. In questo momento serve un leader con idee molto chiare. Salvini, che piacciano o no, le ha. Serve ordine in questo paese, Salvini lo può portare. Tosi no, è un nuovo democristiano, che per definizione parla solo di fumo

    • Stefano Carboni - Forlì Reply

      16 marzo 2015 at 6:36 am

      ….magari bastasse l’ordine !!!
      A questo Paese servono scelte per l’economia, per il fisco (serie, sostenibili anche dal punto di vista dei numeri), per l’occupazione ed il lavoro, serve una posizione forte IN EUROPA (non proposte assurde fuori dell’Europa), servono idee per crescere ….che possano essere maggioranza nel Paese

  • corrado Reply

    15 marzo 2015 at 11:45 pm

    Tosi può essere votato anche dai PD, come hanno fatto nei sondaggi che davano Fini fino al 17%, ma quello che contano sono i voti, che andranno a Zaia

  • stefano Reply

    16 marzo 2015 at 12:08 am

    Salvini è un altro Grillo, cavalca il malcontento popolare. È un politico da osteria che ripete le cose che la gente vuol sentirsi dire, ma di idee concrete e soluzioni serie non me ha. Nel Centrodestra ci vuole una persona comunicatrice ma moderata e Tosi lo è. Inoltre c è da prendere in considerazione l ipocrisia di Salvini: non vuole uno stato centrale controllato da Roma e nel contempo però del suo partito vorrebbe che tutto fosse controllato da Milano. Vedere il Veneto e le vere ragioni della spaccatura. Alla faccia del decentramento.

    • verza florianp Reply

      16 marzo 2015 at 7:20 am

      hai perfettamente ragione anche perché Salvini non è mai stato un amministratore anzi ha rifiutato di fare il sindaco a Milano mentre Flavio Tosi è stato rieletto per la seconda volta in una città come Verona forza Flavio

    • marco Reply

      16 marzo 2015 at 9:09 am

      Meglio controllati da Milano che da Roma. E a Roma lo sanno benissimo.

  • Mario Franda Reply

    16 marzo 2015 at 5:54 am

    Sicuramente Salvini. Credo sia palese che questa “uscita improvvisa” non sia tanto inaspettata poi, considerata la situazione in cui versa il paese ma nella destra purtroppo finchè non emerge un solo nome che rappresenti con fermezza e senza compromessi gli interessi della “Nazione Italia” non si approderà mai nulla e con le divisioni si continuerà a dare consenso alla sinistra. Io sono fermamente convinto che si dovrebbe un po fare…”buon viso a cattiva sorte”, lasciar perdere le diatribe interne e trovarsi tutti compatti per liberare l’Italia da questa iniqua piaga che ci sta sempre più soffocando che si chiama “Renzi e tutta la sinistra”!! Tutta l’area di destra, unita e compatta, è una forza dirompente, è questo quello che ci vuole!

  • Frank Reply

    16 marzo 2015 at 7:43 am

    E’ un quesito non facile a cui rispondere.
    Ho sempre avuto stima e rispetto sia per Salvini che per Tosi. Li trovo entrambi pragmatici e determinati nel perseguire i propri obbiettivi.
    Se Tosi non si fosse messo di traverso candidantosi alla presidenza regionale veneta, creando così una grave spaccatura nel partito a cui appartiene, forse la mia preferenza sarebbe andata a lui, visto che Salvini, ogni tanto si lascia andare a toni un po’ troppo populisti e poi temo propugni ancora l’uscita dall’Europa e dall’euro cose che, per il nostro paese, sarebbero una vera catastrofe.
    Ciò premesso, vista l’intransigenza di Tosi, nel voler mettere in crisi la Lega, mi pare non ci siano alternative: Salvini è l’uomo da scegliere.

  • gbravin Reply

    16 marzo 2015 at 7:58 am

    Non sono Leghista, ma residente a Conegliano (TV) e posso giudicare il buono e cattivo fatto in questi anni da Zaia, che ha lavorato meglio come Ministro Agricoltura che non nella Regione Veneto. Tosi, come Sindaco di Verona, non lo posso giudicare perché non conosco il suo operato. Gentilini, uando era sindaco di Treviso ha fatto delle opere degne di plauso, ed altre da sperpero di soldi pubblici (rimozione panchine). Zanonato dopo avere fatto molti guai come sindaco a Padova, fu messo al Parlamento, ed ora parcheggiato a Bruxelles.
    Comunque, ai vari interventi precedenti, vorrei ricordare che in Veneto spira un’aria trasversale di indipendentismo o federalismo, che non c’è altrove. Vorrei ricordare che ci sono stati i Serenissimi, con l’occupazione di Piazza San Marco a Venezia, e nel 2014 un plebiscito che chiedeva l’indipendenza. Chiaramente non è un referendum, ma già per DUE volte, nella stessa regione, si è voluto mandare segnali a Roma. Sempre inascoltati. Ha fatto male chi li ha classificati come atti goliardici anziché analizzarne il medesimo messaggio che proveniva dalla stessa Regione. Sono d’accordo che la scelta della data al 31/5, non é consona al ponte del 2/6, perché si voterà in CINQUE regioni e 1089 comuni. Tra questi, 18 sono capoluoghi di provincia, tra cui Venezia….

    • giuseppe Reply

      16 marzo 2015 at 9:43 pm

      oh, mia nonna era di Conegliano, bellissima cittadina. Fine parentesi.
      Tosi ha brutte “amicizie”: Passera.
      concordo sulla data delle elezioni, ponte= sinistra militante a votare, altri diranno “tutti uguali, meglio andare al mar…”
      Non sono leghista ma difendo Gentilini per la rimozione panchine, anche a Padova dovrebbero farlo, ma perché? se i Sindaci avessero i poteri dei Prefetti, tutto questo gran caos non ci sarebbe o sarebbe limitato: la rimozione delle panchine é un’idea “creativa” per toglierle a tutti quei clandestini spacciatori, e ladri, che le occupano, nella mia Padova, Bitonci le sta provando tutte, ma contro i “buonisti” giudici, é un impresa titanica, e pensare che come ha ricodato il giudice Nordio, per un furto potrebebro essere applicate pene fino a 30 anni, le pene ci sono, ma non le applicano.

  • marco Reply

    16 marzo 2015 at 9:04 am

    I traditori sono destinati all’oblio. Il passato, Fini compreso, insegna.

    • antonella Reply

      17 marzo 2015 at 10:12 am

      Mentre ai dittatori è capitato di peggio!

      • Gigi Reply

        18 marzo 2015 at 10:36 pm

        Mi spieghi chi sarebbe il dittatore? e perche?

  • Fabbrica Politica (@fabbricapol) Reply

    16 marzo 2015 at 10:16 am

    Ma la domanda vera è : qualcuno di loro due avrà davvero la possibilità di diventarlo?

  • Carlo Reply

    16 marzo 2015 at 11:34 am

    Solo Salvini ha le idee giuste e la sincera convinzione per metterle in pratica, anche se i Poteri lo ostacoleranno con ogni mezzo , a quel punto la maturità’ degli elettori potrebbe essere decisiva!!!!

  • gabriel Reply

    16 marzo 2015 at 11:39 am

    #salvini è l’unica salvezza x l’italia

  • fabri Reply

    16 marzo 2015 at 1:31 pm

    Flavio Tosi :
    Persona equilibrata.tollerante e x bene.
    Salvini opposto.

    Salvini ha un successo futile. Figlio della classe media incarognita dalla crisi.
    Appena si aggancia un minimo di ripresa si
    squaglia come neve al sole.
    Tosi adesso avrà meno consenso. Ma tra dieci anni avrà costruito qualcosa. Perché fa politica e non demagogia.
    Anzi..Tosi ha già costruito qualcosa :
    Un ottima amministrazione a Verona.
    Salvini..in 20 anni ?
    Solo caciara a nostre spese.

    • fabrizio60 Reply

      16 marzo 2015 at 2:01 pm

      l’unica casa che farà Tosi e per la quale probabilmente verrà ricordato, sarà (spero di no) far vincere la sinistra alle elezioni regionali in Veneto. Personalmente lo stimavo, ma viste le sue attuali frequentazioni, ovvero Alfano (un traditore poltronista che rappresenta a malapena se stesso e pur di mantenere il posto da ministro venderebbe mamma, moglie, figlie e tutte le donne del parentado) e Passera (un altro che rappresenta a malapena se stesso) ho perso ogni tipo di stima nei suoi confronti

    • gbravin Reply

      16 marzo 2015 at 2:15 pm

      Ulteriore particolare di cui i media non parlano. Salvini ha lasciato la propria moglie, Giordano per la Isoardi. Piccoo particolare: la Giordano è figlia dell’avv. divorzista ANNAMARIA BERNARDINI DE PACE, mi sa che la separazione gli costerà TANTO…

      • Kikko Onano Reply

        21 marzo 2015 at 9:47 am

        questa notizia è talmente importante,,x carità, dio aiutaci povera ITALIA
        Kikko ca

        • gbravin Reply

          21 marzo 2015 at 10:50 am

          Per Kikko. Quanto da me scritto, è una piccola dimostrazione su quanto i media tacciano anche sulle notizie frivole. Geopolitica, geoingegneria etc. fanno parte del censurabile in Italia….

      • Violetta Reply

        21 marzo 2015 at 10:06 pm

        Il genero dell’Avvocato De Pace non era Raoul Bova?

        • gbravin Reply

          22 marzo 2015 at 7:58 am

          Certamente! Ma chi dei due ha più dimestichezza con scartoffie, aule giuduziarie e divorzi sostanzionsi?

    • ottores Reply

      16 marzo 2015 at 2:45 pm

      PER CORTESIA,SONO ANNI CHE IN LEGA LO TOLLERANO,E’ SEMPRE STATA LA VOCE FUORI DAL CORO,ORA DA TRADITORE SIEDE ALLA DESTRA DI FINI ALTRO TRADITORE IN MEZZO A TANTI DEMPCRISTIANI. TI SEI ACCORTO?

    • Ludovico Caprara Reply

      16 marzo 2015 at 3:55 pm

      Sono perfettamente d’accordo. Salvini dice molte cose giuste, ma le condisce con quanto gli italiani scontenti vogliono sentire per ottenere consensi. Per cui via dall’€ (così possiamo continuare a svalutare per tappare buchi), via da Bruxelles, insomma i soliti capri espiatori invece di additare solo il nostro malgoverno, corruzione ed iper burocrazia. Tasse al 15% assurdo, al 20 ci salveremmo! Funziona sempre, come altrove in Europa.
      Tosi invece non vuole estremismi, vuole un centrodestra moderato in cui tutti quelli che non sono di sinistra possano riconoscersi.
      Salvini non approderà a nulla, come Grillo. Voti persi per chi vuole “collaborare” a cambiare lo status quo. Renzi si frega le mani dando un colpo al cerchio ed uno alla botte. A parole ok, in realtà per ora un po’ pochino per gli annacquamenti delle riforme non impellenti, avendo tralasciato quelle indispensabili della spesa pubblica assurda e degli sorechi e corruzioni correlate.
      Sia Renzi che Tosi, da quanto mi risulta, sono statisti dei buoni sindaci di città. Almeno questo. Salvini?

  • Giuseppe Corsello Reply

    16 marzo 2015 at 3:24 pm

    Non mi risulta che Tosi avesse delle possibilità di successo, e poi per il fatto che con questa sua sparata indebolirà, anche se di poco, il centrodestra, in un momento cruciale per battere la sinistra, è da condannare e di augurarsi che faccia al più presto la fine dei traditori.

  • fuego Reply

    16 marzo 2015 at 3:37 pm

    salvini???
    da ex militante lega posso dire che è uguale al decaduto umberto bossi.tanto fumo venduto in giro per le piazze….. i consensi salgono,il centro destra vincerà le prossime elezioni. e poi???? cosa ha fatto la lega al governo?la legge bossi-fini che nessuno rispettava né tantomeno capiva?le ronde notturne che non si potevano applicare se non era il sindaco del paese a deciderlo(armati solo di fischietto ovviamente).
    invece di bloccare completamente l immigrazione se non modello Australia,che chi entra deve avere il modo di mantenersi. una legge che tutela chi difende la propria proprietà. troppo difficile pensare cose semplici. ma la verità che la lega è sulla stessa barca di tutti gli altri. cantando. canzoni diverse

  • Stefano Zennaro (@SteZen60) Reply

    16 marzo 2015 at 5:52 pm

    Salvini ha gestito malissimo la cosa; Tosi aveva lasciato grandi aperture.
    Adesso la LIga Veneta darà i voti a Tosi.E potrebbe essere che la spunti la Moretti.
    E poi non si dica ….tutta colpa di Tosi perchè non è così.
    salvini si sarà mica montato un pò?
    PS qualcuno mi sa dire cosa ha fatto Zaia di importante per il Veneto? così a bruciapelo……

    • Violetta Reply

      21 marzo 2015 at 10:12 pm

      Chiedono ad una mosca sulla groppa di un bue che cosa stia facendo. Risponde: ” Stiamo arando”. senza commenti.

  • LUCIANO TIRAMANI Reply

    18 marzo 2015 at 7:22 pm

    viva salvini

  • Sondaggio: Tosi vs Salvini. Chi preferite come leader del centrodestra? | aggregator Reply

    21 marzo 2015 at 2:55 pm

    […] Sondaggio: Tosi vs Salvini. Chi preferite come leader del centrodestra? […]

  • Patrick Reply

    25 marzo 2015 at 12:09 am

    Chi viene cacciato im malo modo da un dittatore non é un traditore ma un martire….Tosi ha giá dimostrato di saper amministrare…basta guardare quanto luccicava Verona durante il vinitaly mentre Salvini a parte sbraitare contro immigrati , rom ed €uro….solo tombini di ghisa…vincerá Tosi perché la gente sta capendo la sua concretezza….

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it