Suicidi, un poliziotto e un finanziere si tolgono la vita a pochi giorni di distanza

SUICIDIO-FFOOUn inizio mese tra i peggiori per le forze dell’ordine, da anni martoriate dal problema poco noto dei suicidi.
Dopo i casi di omicidio-suicidio di Cosenza e Napoli che hanno visto, a distanza di soli tre giorni due Carabinieri fare strage delle proprie famiglie (di cui uno, si sospetta, fortemente depresso), apprendiamo di due suicidi avvenuti nelle stesse ore ed in orario di servizio, rispettivamente tra i corpi della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato.

Lunedì 4 Maggio, un finanziere in servizio alla caserma di via Settevalli del Comando regionale dell’Umbria di Perugia si è tolto la vita all’interno del proprio ufficio con l’arma in dotazione. Ad intervenire per primi sul luogo della tragedia, consumatasi nelle prime ore del pomeriggio, i colleghi, che udito lo sparo si sono precipitati sul posto. Inutili i soccorsi del 118. Difficile, come spesso succede in questi casi  sapere cosa possa aver spinto il finanziere a compiere il gesto. “Non avevamo notato nulla di strano in lui – hanno riferito alcuni colleghi – Anche lunedì mattina ci è apparso tutto normale”

Martedì mattina è toccato invece ad un agente della Polfer, G.M, 44 anni, in servizio nella stazione di Sibari, frazione di Cassano allo Ionio. Anche in questo caso l’arma usata è quella di servizio, anche in questo caso in orario di lavoro, all’interno del posto di polizia della stazione. Secondo quanto si è appreso l’uomo viveva a Rossano (Cosenza) con moglie e figli minorenni. Riconducibile al gesto, la paura di essere affetto da una grave malattia. Nella giornata è stato ascoltato il collega che avrebbe dovuto dare il cambio a G.M. e che ha trovato il corpo. L’indagine è coordinata dalla procura di Castrovillari ed affidata agli agenti del Commissariato locale.

Sono ben sedici i decessi per suicidio noti alla cronaca da inizio anno 2015.
A guidare la classifica è la Polizia di Stato, che al netto dell’inferiore numero di personale in servizio rispetto all’Arma, conta ad oggi 5 casi diversi, di cui uno di omicidio suicidio. Un testa a testa proprio i Carabinieri, anch’essi 5 casi in meno di cinque mesi, di cui due di omicidio suicidio. A seguire la Polizia Locale, con 3 casi ed uno tentato e rispettivamente 1 caso per Finanza e 1 per la Polizia Penitenziaria. Per quest’ultimo corpo un netto calo rispetto al quadriennio 2011-2014 che ha contato il suicidio di 31 appartenenti. Più di 120 invece se consideriamo tutti i corpi di Polizia sul territorio. Una strage silenziosa.

Commenta con il tuo account social

7 Comments

  • sergius Reply

    8 maggio 2015 at 8:03 am

    Mi spiace fare una domanda provocatoria che sorge da fatti luttuosi come questi che probabilmente in buona percentuale derivano dalla scarsa “assistenza” di cui le nostre forze di polizia godono; non é che sull’onda dei suicidi e omicidi/suicidi avvenuti tra gli appertenenti alle nostre forze dell’ordine ci sarà una campagna per il disarmo delle forze di polizia? Troppe armi in giro……bisogna limitarne la diffusione!

  • enrico Reply

    8 maggio 2015 at 11:51 am

    Classifica totalmente sbagliata, almeno per cio’ che concerne la Finanza.
    Solo di finanzieri, se parliamo soltanto nei ultimi due mesi, ci sono stati almeno 2 casi di suicidio.Perugia,Augusta due citta’ dei due casi della Finanza.
    Controllate meglio la cronaca.

    • Laura Cipo

      Laura Cipo Reply

      8 maggio 2015 at 4:59 pm

      Il caso di Perugia è lo stesso, l’ultimo di Augusta noto alla stampa risale al 30 Dicembre 2014 mentre in questa stima si citano gli eventi del 2015 come specificato nell’articolo stesso. Non si esclude quindi che se ne siano verificati altri. Mentre nel quadriennio citato i casi sono superiori ai 120 stimati, ma come ben saprá per ció che riguarda queste vicende è sempre difficile reperire informazioni precise. Questo giornale ad esempio a Gennaio ha reso noto quasi da solo il suicidio di un agente della Polizia di Stato, non riportato da nessun altro organo di stampa. Cito questo fatto, nel tentativo di sottolineare la difficoltá nel reperire informazioni del genere. Ogni contributo sará comunque gradito. Grazie

      • Francesco Reply

        9 maggio 2015 at 10:58 am

        Senza commenti. Rispetto per loro e soprattutto per loro famiglie.

  • vito bica Reply

    11 maggio 2015 at 8:37 pm

    Se fossimo più vicini a Gesù avremmo più forza più amore per la vita e ci sentiremmo meno soli. Prego Dio affinché li tenga abbracciati nel suo incommiserevole amore.

  • Suicidi, un poliziotto e un finanziere si tolgono la vita a pochi giorni di distanza | aggregator Reply

    16 maggio 2015 at 12:42 pm

    […] Suicidi, un poliziotto e un finanziere si tolgono la vita a pochi giorni di distanza […]

  • a Reply

    14 ottobre 2015 at 4:22 pm

    Dove abita?

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it