Terrorismo, blitz dei Ros: 17 in manette. Norvegia, 3 arresti: volevano colpire l’Italia

timthumbRoma, 12 novembre 2015 – Stamane i carabinieri del Ros, in collaborazione con altre forze di polizia europee e Eurojust hanno effettuato un blitz antiterrorismo. Eseguite 17 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip presso il tribunale di Roma su richiesta della procura capitolina, nei confronti di 17 soggetti indagati per associazione con finalità di terrorismo internazionale aggravata dalla transanzionalità del reato. L’operazione è stata denominata ‘Jweb’.

NORVEGIA – La polizia norvegese, con un blitz notturno, ha fermato, e in seguito arrestato, Mulla Krekar, un personaggio legato agli estremisti e noto nel mondo islamico locale, perché sospettato di pianificare un attentato terroristico in Italia. Nel corso di altre perquisizioni della polizia, sono state fermate due persone, la cui identità non è nota. Tutte e tre le operazioni, ha confermato la polizia, sono legate a rivendicazioni di attività per pianificare atti terroristici in Italia. Gli arresti sono stati effettuati su richiesta delle autorità italiane.
Krekar è una figura nota in Norvegia, uscito alla ribalta nel 2012, quando finì in carcere per minacce di morte ad Erna Solberg, l’attuale premier e allora figura emergente del partito conservatore. Precedentemente Krekar aveva già minacciato l’ex premier norvegese, Kjell Magne Bondevik. Sempre al centro di polemiche per le sue ‘uscite’ relative a un’interpretazione molto rigida dell’Islam.

IL RESTO DEL CARLINO

Redazione

Redazione1905 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it