Usa: nero ucciso, licenziato il poliziotto | VIDEO

E’ stato licenziato l’agente di polizia che ha sparato contro un afroamericano disarmato in fuga, uccidendolo, in South Carolina. Lo ha reso noto il sindaco di North Charleston in conferenza stampa.

“Non giustifichiamo gli errori” ha aggiuntoì il sindaco. Il primo cittadino ha inoltre comunicato che a breve tutti gli agenti di polizia in servizio per le strade della città
verranno dotati di body camera.

L’agente di polizia bianco e’ stato incriminato per omicidio dopo aver sparato ad un afroamericano uccidendolo. Il poliziotto aveva dichiarato di aver reagito per legittima difesa, ma e’ emerso un video che mostra l’agente aprire il fuoco contro l’uomo, apparentemente disarmato e in fuga.

Il poliziotto, Michael T. Slager, aveva dichiarato di aver temuto per la sua vita quando l’uomo, Walter L. Scott, 50 anni, durante un diverbio per una violazione stradale sabato (la sua auto era stata fermata per un fanalino rotto) era riuscito a prendere il taser dell’agente. Ma il video mostra l’agente Slager che spara per otto volte contro l’uomo in fuga. L’episodio e’ accaduto a North Charleston. Il sindaco ha comunicato l’incriminazione del poliziotto proprio in seguito all’emergere del video. Le immagini erano state registrate con un telefonino da un passante, che le aveva poi fatte pervenire alla famiglia Scott. Il New York Times ha avuto accesso al video, che pubblica sul suo sito.

foto  ANSA/AP – fonte ANSA

Redazione

Redazione1901 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it