Azzurra libertà non ha più nulla a che fare con Forza Italia

Di Silvia Cirocchi, il - # - Replica

imageAlla fine è successo qualcosa che in realtà era già accaduto da tempo. Semplicemente è stato ufficializzato. Azzurra libertà non ha più nulla a che fare con Forza Italia. I “falchetti” hanno capito che non era più aria per loro e con un comunicato stampa annunciano il distaccamento dal Presidente Berlusconi. Un movimento giovanile ufficioso, ma mai ufficiale, vicino a FI toglie il disturbo. Nel comunicato si parla di tradimento subito, di vita privata che dominerebbe le scelte di Berlusconi. Tante parole che lasciano il tempo che trovano. Il tempo giusto però, quello di lasciare spazio all’unico movimento giovanile ufficializzato dal partito: Forza Italia Giovani. Arrivederci “falchetti”, nessuno sentirà la vostra mancanza.

(ANSA) – ROMA, 22 FEB – “Il presidente Andrea Zappacosta ha ufficialmente annunciato la separazione del Movimento giovanile “Azzurra Liberta’”, formato da circa tremila giovani tra i 18 ed i 28 anni dalle linee di Forza Italia”. E’ quanto si legge in una nota del movimento. “Alla base della decisione – prosegue il comunicato – l’influenza negativa della vita privata del Presidente Berlusconi sull’attivita’ politica del partito, l’assenza di una reale volonta’ di costruire un progetto al fianco dei giovani, nonostante i ripetuti tentativi fatti dal Movimento per ricercare una collaborazione fattiva con la vecchia classe dirigente e, infine, l’impossibilita’ di condividere ulteriormente la linea politica assunta da Forza Italia, in particolare il mancato sostegno alle riforme proposte dal Governo Renzi, a loro tempo sottoscritte dal partito di Berlusconi”. “Siamo stati traditi – spiega Zappacosta – da una Forza Italia e da un Presidente Berlusconi che in privato sono l’esatto opposto di cio’ che vogliono apparire in pubblico. Un partito che, a nostre spese, abbiamo scoperto essere interamente dominato dagli interessi e dalla trambusta vita privata di un leader, cosa che impedisce un morale e sano sviluppo dell’attivita’ politica dei giovani. Rimarremo impegnati in politica continuando a promuovere i valori di tutti i giovani che, come noi, intendono avvicinarsi alla politica attiva. Nei prossimi giorni decideremo insieme a tutti gli aderenti in quali forme continuare il nostro impegno e se esistono compagni di strada affidabili per condividere i principi in cui ci riconosciamo”.

Riproduzione riservata - ©2016 Qelsi Quotidiano



Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti: