Due afgani arrestati per spaccio di droga: erano richiedenti asilo

carabinieri-4Erano due richiedenti asilo, ma nel tempo libero si “dilettavano” spacciando droga. I carabinieri di Trieste hanno arrestato due afgani di 21 anni. Lo racconta l’agenzia di stampa ANSA.

Due giovani afghani richiedenti protezione internazionale, Z.N. e Z.R., entrambi di 21 anni, sono stati arrestati a Trieste dai Carabinieri per traffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due, che hanno già precedenti per rapina e lesioni personali, stati sorpresi in una zona del centro cittadino e bloccati dai militari dell’Arma dopo aver tentato la fuga.

Perquisiti, sono stati trovati in possesso di un etto di hashish suddiviso in panetti. In una successiva perquisizione domiciliare i Carabinieri hanno trovare altro hashish, denaro contante, un bilancino elettronico di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Si tratta del secondo episodio del genere nel giro di pochi giorni. Altri due afghani richiedenti asilo erano stati infatti arrestati il 15 gennaio, sempre a Trieste, dai Carabinieri per traffico di droga.

Redazione

Redazione1908 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • giuseppe Reply

    2 febbraio 2016 at 3:48 pm

    Le risorse dela #Boldrini #Kyenge e degli #immigrazionisti ! Non esistevano spacciatori italiani ? Ne abbiamo importati anche di stranieri e musulmani , spacciare droga a un cristiano (o ateo) é una missione per distruggere il cervello ai cretini che si drogano. In questo modo neutralizzano gli europei: annebbiandoli il cervello.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it