Due killer romeni evadono da Rebibbia

killer romeni rebibbiaClamorosa evasione dal carcere romani di Rebibbia: due detenuti romeni condannati per omicidio avrebbero scavalcato il muro di cinta e sarebbero scappati a piedi per le vie di Roma. Ne ha parlato Mario Valenza su Il Giornale.

di Mario Valenza

Due detenuti romeni sono evasi oggi pomeriggio dal carcere romano di Rebibbia, secondo quanto si apprende.

I due criminali – che sarebbero stati condannati per diversi omicidi – sono ricercati da polizia e carabinieri. Secondo le prime informazioni i due avrebbero scavalcato il muro di cinta e sarebbero scappati a piedi lungo via Tiburtina. Nel pomeriggio intorno alle 19 è scattato l’allarme per l’evasione di due romeni pluriomicidi di 25 e 27 anni. Sono stati allertati polizia e carabinieri. Decine di pattuglie stanno dando la caccia agli evasi. Dalle prime notizie i reclusi sarebbero stati visti scavalcare il muro di recinzione e fuggire lungo via Tiburtina. Gli agenti della polizia penitenziaria stanno verificando come sia potuta accadere l’evasione: da anni non si verificava nulla di simile. L’identikit dei ricercati è stato diffuso alle forze dell’ordine.

“Apprendiamo di una evasione avvenuta poco fapresso l’istituto romano di Rebibbia. Al momento non è stato possibilesapere di più. Due detenuti romeni. Aperte le ricerche con varie unitàdella polizia penitenziaria e altre forze di polizia”. È quanto rende noto,in un comunicato, il segretario generale aggiunto Cisl Fns, Massimo Costantino. Poi ha aggiunto: “I detenuti hanno tagliato le sbarre delmagazzino e poi scappati dai passeggi scavalcando la rete è il muro di cintaper poi darsi alla fuga, i 2 detenuti sono di origine rumene ed espletavanoservizio in qualità di lavoranti. Aperte le ricerche con varie unità dellapolizia penitenziaria e altre forze di polizia”. È quanto rende noto MassimoCostantino, della Cisl Fns.

Redazione

Redazione1909 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it