Il Pd aumenta le tasse sulle targhe di auto e moto

Di Redazione, il - # - 3 commenti

Pensioni-il-Premier-Matteo-Renzi-chiede-più-flessibilitàTasse, tasse, tasse. Il governo Renzi è una specie di conte Dracula che, al posto del sangue, succhia soldi ai contribuenti. Nonostante le mirabolanti promesse del premier, che parla di riduzione delle tasse, l’esecutivo guidato dal Pd continua ad aumentarle ovunque. L’ultimo caso, scoperto dal quotidiano Libero, riguarda le imposte sulle targhe di auto e moto, aumentate di nascosto a cavallo tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016

di Franco Bechis

Zitto, zitto, arriva pure il caro-targa auto e moto. Infilato alla chetichella in un decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta ufficiale durante le feste, a firma del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, farà lievitare le pratiche per ogni acquisto di auto o moto di 1,5-2 euro rispetto all’anno precedente. Stessa cosa avverrà per chi sfortunatamente perda la targa del motorino o dell’autoveicolo magari in seguito a un inci-dente stradale.

Il prezzo base di una targa auto nuova aumenta da questo mese di gennaio da 40,27 a 41,78 euro, e va ad aggiungersi alla sfilza di imposte e balzelli che accompagnano quella pratica come il trasferimento di proprietà di auto usate. La targa auto è obbligatoria per tutti gli automobilisti, ma il settore è del tutto privo di concorrenza. È lo Stato a stabilire il costo base.

E quindi Delrio si è adeguato, visto che i prezzi li fa lui: il costo base sale dal primo gennaio di un euro tondo: 27,85 euro, e chissà come è stato calcolato. A punto potrebbe anche bastare: lo Stato impone le targhe, stabilisce il prezzo relativo, le fornisce. E invece non basta: bisogna guadagnarci pure. Anche il guadagno però non è libero: è fissato in decreto. Una settimana fa per ogni targa auto base c’era una maggiorazione di 13,42 euro. Ora è salita di mezzo euro, a 13,93 euro.

Riproduzione riservata - ©2016 Qelsi Quotidiano
  • monica cappellini

    Delrio quello che doveva interessarsi dei Maro……..e si vede che fa …….aumenta le tasse del Rio Negro vattenn’ dalla tua Dolores,
    senza dolori per gli Italiani altrimenti finisce male

  • Paolo

    Uno non ha più voglia nemmeno di dire che fanno schifo… :-(

  • alessandro

    Sono dei “lavavetri” tutto e’ buono anche gli spiccioli.
    Se fossi un parroco starei attento alla raccolta delle offerte durante le celebrazioni.
    A proposito, l’ultimo capodanno RAI di soli alberghi e ristoranti non e’ costato intorno ai 130.000 euro ?
    Occorrera’ darsi da fare anche sulle biciclette ed i tricicli dei bambini .




Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti: