La cantonata di Dagospia sul profilo Instagram di Berlusconi

Di Redazione, il - # - Replica

dagospiaNoi di Qelsi ne avevamo parlato qui, lo scorso 30 dicembre. Avevamo raccontato la storia del profilo Instagram Silvioberlusconiofficial, gestito da un attivista di Forza Italia in totale autonomia dalle direttive Arcore. Un profilo non ufficiale, per intenderci. Un fake, se vogliamo essere più crudeli. Eppure, nonostante questo, ieri pomeriggio Dagospia ha preso una cantonata clamorosa. Per costruire un attacco a Berlusconi, infatti, il sito diretto da Roberto D’Agostino si è basato su un post apparso su Silvioberlusconiofficial, spacciando la pagina per quella ufficiale.

Al grido di “togliete i social a Berlusconi”, Dagospia ha rilanciato sulle proprie pagine la foto di Napolitano con a fianco scritto del tipo “traditore della patria”, “dal 2011 viviamo in una dittatura”, postata, per l’appunto, dal profilo in questione. “Silvio, fai una doppia figura di merda”, ha spiegato la Dagonota, sostenendo che Berlusconi non ha solo votato per la rielezione di Napolitano, ma ha lasciato anche la guida del paese per salvare le proprie aziende (la fonte è, udite udite, Sandro Bondi!).

Al di là del merito delle scelte di Berlusconi, che saranno giudicate dagli elettori, forse sarebbe più utile informarsi sul fatto che su Instagram, come già accade su Facebook e Twitter, le pagine ufficiali delle persone famose, che siano politici, cantanti o calciatori, sono verificate attraverso una spunta blu accanto al nome. Una cosa banale. Ma si sa, le cose banali, a volte, sono anche le più difficili da capire.

Riproduzione riservata - ©2016 Qelsi Quotidiano



Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti: