Liguria: ubriachi e drogati pagheranno per l’intervento dell’ambulanza

ambulanza_2Il consiglio regionale della Liguria, a maggioranza di centrodestra. ha approvato la mozione presentata dal leghista Alessandro Piana, il quale chiedeva l’istituzione di una tassa sul trasporto in Ambulanza per coloro che vengono soccorsi in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. I proventi di questa imposta verranno devoluti a favore di un fondo per le vittime della strada o ad altre iniziative legate alla prevenzione.

“I volontari di Pubbliche Assistenze si trovano costantemente ad effettuare soccorsi inincidenti stradali causati dall’eccessivo consumo di sostanze alcoliche e stupefacenti – ha spiegato il leghista – e l’addebito del costo relativo al trasferimento in ambulanza rappresenta un messaggio importante, con una forte connotazione educativa, soprattutto per i nostri giovani; questi ultimi devono prendere coscienza che il divertimento deve essere responsabile. Tanto più – ha concluso – che il costo del trasporto in ambulanza rappresenta una spesa notevole per il Sistema Sanitario pubblico e le ambulanze, quando sono impegnate in un soccorso di questo genere, non sono disponibili per altri interventi”.

Redazione

Redazione1908 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

1 Comment

  • Teo Reply

    28 gennaio 2016 at 6:54 pm

    Giustissimo. Dovrebbe essere applicato in tutta Italia, non devo pagare io per la stupidità degli altri.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it