L’inutile Cnel ci costa sette milioni all’anno

Di Redazione, il - # - Replica

cnel_thumb400x275Il Cnel a breve chiuderà i battenti: l’organo consultivo è stato infatti soppresso. Prima di chiudere però i dirigenti hanno fatto in tempo ad autoattribuirsi i soliti premi. L’ente, anche nell’anno di chiusura, è costato ai contribuenti oltre 7 milioni di euro per appena 140 dipendenti. Ne ha parlato Giulia Bonaudi su Il Giornale.

di Giulia Bonaudi

L’organo consultivo ha ormai i giorni contati: il Parlamento infatti aveva sentenziato che l’ente, istituito nel 1958, dovesse scomparire.

Eppure nonostante il rigido verdetto che ne decretava la morte, l’organo sembra essere vivo e vegeto. Dopo le tante cure dimagranti a cui è stato sottoposto, con tanto di tagli alle consulenze d’oro, dipendenti scesi da 140 a meno della metà, il carrozzone di Stato continua a costare ai contribuenti più di 7 milioni l’anno solo di stipendi e manutenzione ordinaria.

Il fatto è che il Cnel, la casa madre dei sindacati italiani, non avendo avuto negli anni d’oro una vera controparte con cui trattare – cioè una controparte che non fossero i sindacati stessi – può contare su un contratto migliore rispetto al resto della pa. Come organo di rilevanza costituzionale il Cnel si è sganciato infatti dal contratto collettivo. E così, quei 7 milioni spesi, che non trovano giustificazione, finiscono nelle indennità dei dipendenti che i colleghi del pubblico si sognano. Persino il fondo destinato al welfare è almeno 20 volte superiore a quello dei ministeri. Lo stipendio dell’unico dirigente di I fascia sopravissuto ai tagli supera i 200mila euro l’anno, cifra che comprende l’indennità di risultato che, nonostante la paralisi, è stata assegnata anche nel 2015.

Di fronte alle accuse, gli esperti mettono le mani avanti e sostengono che l’attuale situazione di stallo non è imputabile ai dirigenti e dunque non essendoci la colpa il premio va comunque corrisposto. Si tratta di somme che oscillano tra i 10 e i 16mila euro. Non proprio da buttare via insomma…

Riproduzione riservata - ©2016 Qelsi Quotidiano



Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti: