PD ed immigrati non vogliono il Crocifisso in Veneto

E mentre, già a dicembre 2015 il PD veneto si scagliava contro il consigliere di maggioranza, Sergio Berlato di “Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale”, reo di aver depositato una mozione per impegnare l’assemblea legislativa veneta ad esporre “stabilmente nell’aula consiliare il crocifisso, sensibilizzando le altre istituzioni pubbliche al rispetto e alla difesa dei simboli che rappresentano le nostre radici cristiane“, ieri un giovane immigrato magrebino è entrato nella Chiesa di San Geremia,  nel Cannaregio, a Venezia,  ove è situata anche la reliquia di Santa Lucia, ed ha distrutto un crocefisso del ‘700.

Il giovane immigrato, stando a quanto raccontano il custode ed i fedeli in un video, ai quali ha dichiarato di essere un musulmano, avrebbe urlato:-“È sbagliato!” – scaraventando a terra l’antica opera sacra.

Il pazzo –perché di questo si tratta- è stato bloccato in un primo momento dai fedeli, poi si è dato alla fuga prima di essere identificato dai Carabinieri ed arrestato.

Confidando in una condanna esemplare per un simile gesto di odio religioso e razziale (chiamiamo le cose col loro nome), mi sorge spontanea una domanda: in Veneto, il PD ed i musulmani hanno la stessa fobia verso il Crocifisso … ma non saranno mica dei vampiri?

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi