Renzi, crollo nei gradimenti: in un anno -6%

Di Redazione, il - # - 1 commento

news_img1_59608_matteo-renzi-960x540La narrazione renziana sulla ripresa e sui buoni risultati del governo non sta convincendo gli italiani e la sensazione è confermata dai sondaggi: in un anno il presidente del Consiglio ha fatto perdere oltre il 6% di consensi al Partito Democratico. I dati sono stati riportati da Sergio Rame su Il Giornale.

di Sergio Rame

Matteo Renzi deve fare i conti con i sondaggi che campeggiano sulla scrivania di Palazzo Chigi.

Non ce ne è uno solo che dia il Partito democratico in crescita. Anzi, sono tutti concordi nel certificare lo sfacelo. L’ultimo a farlo è stato il sondaggio di Tecnè per TgCom24 secondo cui, alla fine del 2015, il consenso politico al Pd è calato al 31% mentre quello del Movimento 5 Stelle è salito al 29% raggiungendo la percentuale più alta della sua storia.

Rispetto al primo trimestre dell’anno scorso, stando ai dati del sondaggio Tecnè realizzato per TgCom24, i pentastellati sono cresciuti del 9%, mentre il Partito democratico, che si attestava al 37%, è sceso di ben sei punti percentuali. Una perdita di consensi e credibilità che preoccupa pesantemente Renzi. Anche perché i dati del centrodestra risultano stabili. Forza Italia si attesta, infatti, al 13% mentre la Lega Nord naviga intorno al 14%. Non solo. Il premier guarda con apprensione anche il calo della fiducia dei cittadini nel “suo” governo. “Rispetto all’inizio del 2015 – si legge nel sondaggio Tecnè – è scesa di tre punti e si attesta al 37%”.

Riproduzione riservata - ©2016 Qelsi Quotidiano
  • monica cappellini

    Ne sono contenta; pare che la gente si stia un po’ svegliando….ma poi penso che in realta’sto qua NON LO HA VOTATO NESSUNO. Chiacchierone senza sostanza




Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti: