Renzi e Boschi salvano i manager delle banche: niente multe per loro

maria-elena-boschi-fidanzata-1Nuovo regalo del governo Renzi alle banche: il ministro Boschi ha presentato il decreto legislativo che consentirà di sostituire le multe per i dirigenti bancari con delle ammende pubbliche. Ne ha parlato Mario Valenza su Il Giornale.

di Mario Valenza

Un altro regalo in arrivo per le banche. Al posto delle multe potranno cavarsela con un pubblico “rimprovero”.

E inoltre potranno allungare i tempi di giudizio delle violazioni con una variabile “soggettiva” nell’esame di ogni caso. Il gruppo di Alternativa Libera-Possibile ha criticato un decreto legislativo – che recepisce una direttiva europea – approdato in commissione Giustizia alla Camera. Il testo, in questo momento così caldo per le banche, interviene in materia di sanzioni agli istituti di credito. E in particolare sotto la lente di ingrandimento sono finiti due passaggi: in alternativa alla sanzione pecuniaria può esserci una “dichiarazione pubblica che identifica la violazione commessa e il soggetto responsabile”. Inoltre, Consob e Banca d’Italia dovranno valutare anche “l’elemento soggettivo del trasgressore, distinguendo il dolo dalla colpa”.

“La latitanza del governo sulla vicenda delle banche è impressionante”, accusa Marco Baldassarre, deputato del gruppo Alternativa Libera-Possibile. Che punta, come ricorda LaNotizia, l’indice contro Palazzo Chigi: “Sono passati ormai due mesi da quando Matteo Renzi ha annunciato la creazione di una commissione parlamentare d’inchiesta sul crack di quattro banche ma la Camera ancora non ne ha neppure calendarizzato la discussione”.

Il testo è arrivato a Montecitorio proprio in un periodo delicato: appena qualche giorno fa è stata respinta una mozione di sfiducia al Senato sul caso di Banca Etruria. E Baldassarre mette in evidenza questo aspetto: “Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, ha presentato il decreto legislativo che consentirà di sostituire, con una semplice dichiarazione pubblica, le sanzioni pecuniarie previste per gli amministratori delle banche che violano le norme sulla vigilanza”. “Anziché pensare a risolvere i problemi dei banchieri – conclude il parlamentare di Alternativa Libera – il governo pensi a inasprire le sanzioni contro chi non rispetta la legge e acceleri i risarcimenti in favore dei risparmiatori danneggiati dai fallimenti bancari”.

Redazione

Redazione1905 Posts

Qelsi.it è un quotidiano on line di opinione che analizza retroscena della politica, del variegato mondo dei partiti italiani, della cronaca giudiziaria. È un quotidiano indipendente, tra i pochi in rete a porre sistematicamente in risalto, spesso con ironia, le contraddizioni della sinistra italiana in tutte le sue forme. Fornisce una chiave di lettura dei principali avvenimenti nazionali, con uno sguardo anche al resto del mondo. Un’offerta in netto contrasto alla viralità, alla disinformazione e alle notizie infondate divulgate attraverso la rete, smascherate nei limiti del possibile anche da noi. Qelsi guarda a destra, si colloca in area moderata di centro-destra, ma non è organo di alcuna forza politica. Il quotidiano è nato a luglio 2013, la fan page su Facebook che ne è diretta espressione è "Magazine Qelsi".

Commenta con il tuo account social

0 Comments

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

Seguici

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua Email

Unisciti agli altri iscritti:

Realizzato da You-Com.it