Fonti curde: in Siria catturato un “italiano” dell’Isis

La notizia arriva direttamente dal fronte, da una delle parti in conflitto e peraltro non dal continuamente discusso esercito regolare, quello agli ordini di Assad. Un cittadino italiano è stato arrestato dalle milizie curde dello Ypg.

Gli eventi risalgono a qualche giorno fa, alla fine di agosto, ma sono stati resi noti soltanto nelle ultime ore. La autorità curde in Siria hanno così diffuso un comunicato nel quale annunciano di aver arrestato, attraverso una complessa azione antiterrorismo, Samir Bogana, cittadino italiano di evidenti origini mediorientali, del quale hanno anche diffuso una foto. L’uomo viene accusato di essere un membro dell’Isis, peraltro importante, implicato in traffico di armi dalla Turchia verso l’organizzazione terroristica, presumibilmente nell’area di Deir Ez Zor. È anche accusato di essere stato parte attiva nell’organizzazione delle attività di foreign fighters, nell’area di Rojava.

Indicato come “mercenario”, i curdi dello Ypg ne svelano pure due alias, Abu Hureyre al-Muhajir e Abu Abdullah al-Muhajir. Sarebbe stato catturato mentre era in fuga “verso la Turchia”. Chissà se voleva rienrare in Italia…

 

foto press office Ypg

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi