La Spagna accetta i respingimenti dalla Germania. L’Italia resiste

Il blitz di Angela Merkel in Spagna ha dato i suoi frutti: il nuovo governo iberico, di marca socialista, si è piegato al volere tedesco. Come ha affermato la portavoce del ministero dell’Interno tedesco, Eleonore Petermann, in conferenza stampa a Berlino, gli immigrati indesiderati in Germania potranno essere respinti in Spagna nel giro di 48 ore. La misura vale a partire dall’11 agosto. «Madrid non ha chiesto nulla in cambio», ha chiarito, rispondendo a una domanda. Chissà se è vero…

La stessa trattativa è fortemente caldeggiata però dai tedeschi anche nei confronti di Grecia e Italia: «Sono ancora aperte le trattative » con Roma e Grecia, particolarmente importanti perché in quei paesi la pressione della migrazione è «particolarmente forte», ha aggiunto la portavoce di Seehofer. Si tratta del resto di quelle misure sui cosiddetti “movimenti migratori secondari”, fortemente voluta dal ministro della Csu, già al centro nelle scorse settimane il governo in una grave crisi. D’altronde la Csu, il gemello bavarese della Cdu di Angela Merkel, deve affrontare ad ottobre il nodo delle elezioni nel Land più produttivo della Germania. E rischia di perdere…

Di qui, la pressione per liberarsi degli ospiti indesiderati rispedendoli nel luogo di primo approdo europeo. In Grecia, a causa della catastrofe dell’incendio che ha colpito il Paese, «non abbiamo forzato oltre, ma le trattative andranno avanti». E invece «con l’Italia non ci sono novità», ha aggiunto. Petermann ha anche sottolineato che «i dettagli di questi negoziati, nel corso delle trattative, non dovranno essere resi noti», come spiegato dal ministro nelle scorse settimane. Chissà perché: forse in passato questa linea della “segretezza” ha… pagato?

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi