Maltempo, Sardegna in ginocchio. Morta una donna

Sardegna in ginocchio per il maltempo. È stata ritrovata morta dai soccorritori, la donna dispersa in seguito alle piogge torrenziali che hanno colpito la Regione. Era a bordo di un’auto, assieme al marito e tre figlie, rimasta bloccata nella tarda serata di ieri dall’acqua che aveva invaso la strada nella località Cortexandra, tra le statali 130 e 131. I cinque avevano abbandonato l’auto nel disperato tentativo di mettersi in salvo. Sono stati tutti recuperati non lontano dalla loro vettura, esclusa la donna. Il corpo di Tamara Maccario, 45 anni, è stato trovato alla foce del canalone, più a valle rispetto al luogo dove è stata recuperata l’auto della sua famiglia. Il ritrovamento è stato fatto da alcune persone che hanno chiamato i soccorsi.

Il bilancio è chiaramente grave anche per altri aspetti. La Protezione civile regionale ha riferito che 57 persone sono state evacuate dalle proprie abitazioni a causa del maltempo. Si tratta di 49 cittadini di Uta, sei a Castiadas e due a San Vito. Bombe d’acqua e temporali anche in Ogliastra: una quindicina di persone sono rimaste fuori dalle loro abitazioni nella notte a Tertenia, nella località marina di Foxi Manna. Difficile la situazione ad Assemini e nell’hinterland La situazione più difficile è nell’hinterland di Cagliari, con numerose strade chiuse per dissesto: oltre alla 195 Sulcitana, interessata da due crolli, non sono percorribili la provinciale 4 Sestu-San Sperate e la Sestu-Assemini, la numero 1 nel comune di Assemini, a Capoterra la comunale che dalla rotatoria sulla statale 195 porta al centro abitato, a Castiadas la provinciale 20, la 125 Orientale sarda, interessata da allagamenti e smottamenti all’altezza di Costa Rei.

A Cagliari i vigili del fuoco stanno intervenendo con i gommoni per soccorrere alcune persone rimaste bloccate in auto e sui tetti dei capannoni nell’area industriale. Una donna è salita sopra il tetto della propria auto, dove ha trovato rifugio dopo essere finita nel pantano formato da acqua e fango.

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi