Nord Irlanda: bomba contro la casa di Gerry Adams

La questione nordirilandese torna a farsi sentire? Non è un bel segnale quanto avvenuto stanotte. Un ordigno esplosivo è stato lanciato a Belfast contro la casa di Gerry Adams, leader del Sinn Fein, braccio politico dell’Ira, e contro quelle di altri esponenti repubblicani, tra cui quella di Bobby Storey, storico “soldato” della causa irlandese. Il partito sui suoi profili social ha definito gli attacchi “riprovevoli e codardi”.

La polizia ha confermato che sta indagando sui due episodi, entrambi avvenuti nella zona ovest di Belfast, ma senza fornire altri dettagli. Un portavoce del Sinn Fein, Gerry Kelly, ha fatto appello alla calma. “Questi attacchi sono gesti disperati di gruppi sempre più disperati e irrilevanti”, ha commentato. Nessuno è rimasto ferito; i nipoti di Gerry Adams erano nel cortile davanti casa poco prima dell’attentato, che avrebbe anche danneggiato un’auto in sosta.

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi