Tensioni Roma-Bruxelles sotto il segno del bilancio

Le “deviazioni” dal percorso tracciato, che portano come evidente a povertà e depressione, non piacciono all’Ue. E così da Bruxelles è arrivata una lettera “preventiva”, in quanto figlia di una valutazione dai giornali e non di una lettura dei numeri, al ministro dell’Economia Giovanni Tria: a firmarla il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis e il titolare agli Affari economici Pierre Moscovici, che hanno così contestato alcune misure contenute nel documento. A non andar giù sono in particolare le previsioni di deficit dal 2019 al 2021, in quanto “deviano dal percorso di convergenza annunciato in precedenza” dall’Italia (con il deficit pari all’1,6% del Pil).

La risposta, a parte qualche conciliante parola dello stesso Tria, è stata soprattutto politica. Con Luigi Di Maio assai chiaro: sulla manovra “non si arretra di un passo e non c’è nessun piano B”, ha dichiarato il vicepremier al villaggio della Coldiretti a Roma. “Ci aspettavamo che non sarebbe piaciuta a Bruxelles, ora inizierà una interlocuzione del ministro dell’Economia Giovanni Tria con l’Ue. Ma deve essere chiaro a tutti i cittadini che il governo non arretra di un passo”, ha ripetuto Di Maio. Il ministro del Lavoro e Sviluppo economico ha comunque espresso apprezzamento per il fatto che la lettera di risposta dell’Ue sulla nota al Def sia arrivata a mercati chiusi. Cosa che invece non era avvenuta nei giorni scorsi per altre valutazioni di altri eurocrati.

Non deve sfuggire in questo quadro, tuttavia, qual è il calendario dei prossimi giorni. Come detto, infatti, Moscovici e Dombrovskis hanno peccato pure di fin troppo zelo. Solo il 15 ottobre l’Italia dovrà notificare la Legge di bilancio a Bruxelles. Lo scontro è comunque nell’aria, questo è chiaro.

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi