Aggredito sul bus e pugnalato in strada: è grave

carabinieri ambulanzaUn 34enne è all’ospedale Santissima Annunziata in prognosi riservata e il presunto aggressore, un muratore sassarese di 28 anni, è stato arrestato non lontano da viale Umberto dai carabinieri

SASSARI. Brutale aggressione in autobus e accoltellamento sul marciapiede: un uomo di 34 è all’ospedale in prognosi riservata per le due pugnalate all’addome inferte da G.L., un muratore di 28 anni di Sassari, che i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Sassari hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Il fatto è successo ieri in serata. Sul bus della linea 2 G.L. avrebbe aggredito “per futili motivi di natura economica” il giovane e lo ha trascinato fuori dal mezzo sul viale Umberto dove con un coltello a serramanico lo avrebbe colpito per due volte al ventre. E’ grave, ma non corre pericolo di vita.

Le immediate indagini hanno consentito di rintracciare G.L. e di arrestarlo. L’arma utilizzata per l’aggressione è stata recuperata e sottoposta a sequestro. L’arrestato è stato trasferito nel carcere di  Bancali

La Nuova Sardegna

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi