Allarme di Frontex: nel 2015 già 800mila i migranti entrati in Ue

img1024-700_dettaglio2_Marina-Miliatare-immigrati-Messina3Sono 800 mila circa le persone entrate in maniera clandestina nell’Unione Europea dall’inizio del 2015. A dirlo è stato Fabrice Leggeri, responsabile dell’agenzia europea di sorveglianza delle frontiere, Frontex, nel corso di un’intervista con il quotidiano tedesco Bild. Il funzionario dell’agenzia ha chiesto agli stati Ue di tenere agli arresti tutti coloro che non hanno i requisiti per l’asilo politico ed inviarli in maniera rapida nei paesi d’origine. “L’afflusso di migranti non ha ancora raggiunto il suo picco”, ha aggiunto, preannunciando una nuova ondata migratoria.

 

 

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi