Carceri, ennesima aggressione ad agenti penitenziari “Situazione al collasso, serve personale”

Polizia-penitenziaria 2Ancora alta tensione nelle carceri italiane, è di ieri la notizia di una nuova aggressione nei confronti di alcuni poliziotti avvenuta nel carcere di Cavadonna a Siracusa. Di seguito il comunicato di Domenico Nicotra, segretario generale del sindacato di categoria Osapp, che punta il dito contro le carenze del sistema carcerario. Quest’ultimo episodio sarebbe infatti solo l’ultimo di una serie

Alle 11 (9/2/2015 nb) un detenuto extracomunitario per motivi ancora sconosciuti si è scagliato violentemente contro i Poliziotti Penitenziari presenti causando il trauma cranico e la rottura di un braccio di un ispettore, oltre che varie contusioni riportate da altro personale del Corpo intervenuto per riportare l’ordine e la sicurezza. Quest’episodio fa eco ad una recente rissa sviluppatasi nei giorni scorsi tra detenuti, tutti Alta sicurezza, di origine campana e catanese”

È evidente – prosegue Nicotra – che le carenze di personale del Corpo fanno regredire gli standard di sicurezza penitenziaria e che, pertanto, non sono più rinviabili urgentissimi provvedimenti che incrementino il poco personale perché diversamente, purtroppo, la questione non può che degenerare“.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi