Comune di Ghilarza (Or): on line i nomi dei poveri. Trasparenza o gaffe?

sitocomuneghilarzaViene ancora una volta dalla provincia di Oristano un episodio di scarso rispetto della privacy dei cittadini da parte della pubblica amministrazione. Dopo i casi delle pubblicazioni sul sito internet del Comune di Oristano dei nomi dei cittadini che non avevano pagato le multe elevate dai vigili urbani prima, e dei morosi TARSU poi, ora è il Comune di Ghilarza a rendersi protagonista di un episodio analogo.
Stavolta l’elenco pubblicato on line è quello dei beneficiari del bando per le povertà estreme. La protesta monta ancora una volta dai social network.

Un utente commenta così la pubblicazione dei nominativi: “La classifica Forbes degli uomini più ricchi non l’ho mai trovata un’idea di buon gusto, ma quella delle povertà estreme pubblicata dal Comune di Ghilarza la trovo vomitevole. Un po’ di riservatezza non farebbe male”. Il tutto corredato dal link di rimando al sito del Comune di Ghilarza dal quale si può facilmente scaricare la determina corredata dall’elenco con i 48 nominativi di coloro che hanno richiesto l’aiuto (beneficiari e non). Immediati i commenti degli altri utenti: “vergogna”, “ma la privacy?” ecc…

Certo è che in questo caso, a differenza di quello di Oristano, la necessità di pubblicare i nomi dei beneficiari trova una ratio giuridica ben precisa: quella di rendere quanto più trasparente e chiara l’attribuzione di un aiuto pubblico effettuata con un bando. Tuttavia la pubblicazione dell’elenco è, quanto meno, una caduta di stile da parte dell’amministrazione municipale.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi