Costringeva la figlia 16enne a prostituirsi: condannata

X PAVANELGenova. Una condanna a 4 anni e sei mesi di carcere per aver costretto la figlia di sedici anni a prostituirsi con un uomo di 60 per 150 euro a prestazione. Lo ha deciso il giudice. L’inchiesta risale al luglio scorso quando la ragazza si confidò con alcuni compagni di classe e un professore.

Secondo i successivi accertamenti dei carabinieri la vicenda durava da novembre 2013 al marzo 2014. Alla donna, una cittadina nigeriana, venne vietato di avvicinarsi alla figlia, poi affidata a un istituto, l’uomo finì agli arresti domiciliari. Anche per lui è scattata la condanna: 3 anni e 10 mesi per sfruttamento della prostituzione

Genova24

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi