Interviste alla società civile impegnata: Barbara Bianchi

11311772_10200839215979503_1809348195_nContinua il nostro viaggio dentro la società civile impegnata, stavolta tocca a Barbara Bianchi, parmigiana e mamma a tempo pieno, ormai un vero opinion leader conclamato della Rete con le centinaia di condivisioni che seguono ad ogni status lanciato dal suo profilo social.
Quando hai cominciato ad usare i social network come strumento di discussione ed approfondimento dei temi civili che ti stanno a cuore? E cosa hai provato, quando hai iniziato a capire di avere un certo seguito di persone che non si perdono neanche uno dei tuoi spunti alla riflessione?
Ho cominciato da circa un paio d’anni, inizialmente usavo twitter poi sono passata a facebook che, non avendo il limite dei 140 caratteri, dà la possibilità di approfondire gli argomenti e sviluppare dibattiti più avvincenti. Onestamente il fatto di essere molto seguita ha stupito me per prima e sinceramente mi chiedo ancora il perchè. Non nego che sia una piccola soddisfazione.

Pensi che l’interazione social, con il tempo, possa sostituire del tutto i vecchi talk show come palcoscenico quotidiano dove le persone comuni proveranno a farsi un’idea o ad esprimere la propria sui più svariati temi di carattere civile?
Non penso che i social sostituiranno del tutto i talk show, ma sicuramente stanno già diventando molto importanti,del resto buona parte dell’informazione viaggia sul web e anche i giornali si stanno adeguando,quindi di conseguenza la piazza è destinata ad allargarsi e anche i partecipanti.

Quali sono i temi che ti toccano più da vicino e sui quali basi principalmente il tuo modo di interagire in Rete?
Politica ,economia,attualità sono gli argomenti che mi interessano principalmente,ma non disdegno nel trattare qualche post di costume, giusto perché mi piace anche sorridere della vita.

Stai sostenendo iniziative particolari in questo momento? E se sì, quali?
In questo momento sostengo #SOSPARTITAIVA, che come dice il nome si occupa delle partite IVA e vuole promuovere importanti cambiamenti a sostegno di questa bistrattata categoria. Anzi colgo l’occasione per ringraziare Andrea Bernaudo e tutti coloro che si stanno occupando della causa, senza alcun fine economico,solo per amore del paese

Prenderesti mai in considerazione, per il futuro, l’idea di candidarti direttamente in una nuova o vecchia formazione politica? In caso affermativo, a quali condizioni?
Non ho nessuna intenzione di partecipare alla politica attiva, sono l’anti-politica per eccellenza, restare fuori mi permette di sostenere sempre le mie idee liberamente, io non sono diplomatica e non amo i compromessi

Quale sarebbe il provvedimento immediato che dovrebbe promuovere il tuo Presidente del Consiglio ideale?
Il primo provvedimento sarebbe il taglio delle spese, enti inutili, pensioni d’oro, regioni a statuto speciale, ecc. e poi di conseguenza abbassamento della pressione fiscale che a questi livelli sta uccidendo l’economia e la ricchezza del paese, aumentando solo povertà e disoccupazione.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi