Iraq: completata riconquista di Al Baghdadi, schiacciate forze dell’ISIS

hires_100622-A-0029V-005aLe forze di sicurezza irachene, assistite dalla coalizione guidata dagli Stati Uniti contro lo Stato islamico, sono riuscite a riconquistare la città occidentale di Al Baghdadi.
È quanto comunicano dall’US Central Command.
“Le forze di sicurezza irachene ed i combattenti tribali della regione di Anbar hanno eliminato la presenza Isis da Al Baghdadi, riprendendo la stazione di polizia e tre ponti sul fiume Eufrate”.
Le forze di terra (almeno sessanta i carri armati utilizzati tra M-1A1 e T-72), sono state supportate dai bombardamenti aerei effettuati dagli Stati Uniti. Missili intelligenti sono stati lanciati nei centri di comando dell’Isis intorno Al Baghdadi e nelle postazioni corazzate.

In azione due battaglioni delle ‘Baghdad Eagles’ (i reparti speciali iracheni addestrati dai berretti verdi americani) supportati da veicoli da combattimento Stryker.
Quello di venerdì, è stato il 26esimo bombardamento aereo della coalizione che espleta anche compiti di sorveglianza, assistenza e supporto.
Contro l’Isis, ricordiamo che sono stati schierati anche alcuni dei reparti speciali più letali del pianeta.

La controffensiva irachena, si è spinta ben oltre la conquista di Al Baghdadi, liberando sette villaggi a nord ovest della città.
La coalizione guidata dagli Stati Uniti è formata da più di 60 nazioni. Gli attacchi aerei continuano senza sosta in Iraq dallo scorso agosto ed in Siria da settembre.

Franco Iacch per Difesaonline

(foto: US DoD)

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi